Mostra “Intorno a Caravaggio” a Palazzo Carafa di Napoli

Mostra

Inaugurata la mostra “Intorno a Caravaggio” a Palazzo Diomede Carafa di Napoli. La mostra, curata da Bianca Stranieri e Paola Vona, è ispirata al dipinto del Caravggio “La presa di Cristo”, opera recentemente ospitata a Palazzo Ricca. In esposizione alla mostra diversi documenti di archivio, molti dei quali inediti e provenienti dall’Archivio Storico del Banco Napoli, dell’Archivio di Stato e dell’Archivio del Real Monte Manso di Scala.

Arricchiscono il percorso di visita alcuni scatti della fotografa Federica Gioffredi tratti dal secondo numero di «Documento>Monumento, C’arte in fotografia». Il connubio documenti e fotografia è la matrice, infatti, di questa mostra intorno a Caravaggio in cui il patrimonio archivistico è interpretato attraverso l’obiettivo fotografico: “Le immagini non sono necessariamente una puntuale trasposizione del documento, ma intendono creare con esso una correlazione suggestiva e, attraverso la scelta del bianco e nero, richiamarne i due elementi fondamentali: la carta e l’inchiostro”, spiega Bianca Stranieri, ideatrice del progetto.

La mostra “Intorno a Caravaggio” è ospitata presso Palazzo Diomede Carafa a San Biagio dei Librai. Il Palazzo, importante edificio del centro antico di Napoli, è una testimonianza del passaggio da un’architettura legata ancora al gusto gotico a linee prettamente rinascimentali. Dal 2017 vi è la sede della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Campania.

Napoli è una città fondamentale per il Caravaggio; una tappa di grande rilevanza sia per la sua vita privata che per la sua produzione artistica. I documenti selezionati per la mostra, infatti, ci raccontano di luoghi e persone che hanno visto il genio del grande pittore italiano. Quella di Caravaggio a Napoli fu una produzione molto intensa: le Sette opere di Misericordia per il Pio Monte, la Flagellazione per la Chiesa per San Domenico (Capodimonte), la Crocifissione di Sant’Andrea (Cleveland), il Martirio di Sant’Orsola, tre pale andate perdute per la Cappella Fenaroli in Sant’Anna dei Lombardi (La Resurrezione; San Francesco riceve le stimmate; San Giovanni Battista), la Maddalena in estasi, nota solo attraverso copie e il San Giovanni Battista della Galleria Borghese.

La mostra “Intorno a Caravaggio” è visitabile fino al 26 luglio dal lunedì al venerdì con ingresso libero ed è sostenuta della Fondazione Banco di Napoli in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Campania, il Museo dell’Archivio Storico del Banco Napoli e con il patrocinio dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”.

Print Friendly, PDF & Email