Maturità 2024, oggi la prima prova: da Pirandello a Ungaretti, fino all’Elogio dell’imperfezione di Rita Levi Montalcini

L’attesa è finita: sono iniziati questa mattina gli esami di maturità che vedono coinvolti circa 526.317 studenti.

Oggi la prima prova. Gli studenti dovranno dimostrare la loro padronanza della lingua italiana come le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche. 

Ricordiamo che ogni candidato può scegliere tra tipologie e tematiche diverse. Il Ministero mette a disposizione per tutti gli indirizzi di studio 7 tracce che fanno riferimento agli ambiti artistico, letterario, storico, filosofico, scientifico, tecnologico, economico, sociale.

Quest’anno le tracce scelte sono le seguenti: Ungaretti e la poesia ‘Pellegrinaggio’, parte della raccolta l’Allegria; Pirandello e il suo romanzo ‘Quaderni di Serafino Gubbio operatore’, nel quale testo si affronta il tema del progresso tecnologico e si riflette sui possibili effetti; il premio Nobel Rita Levi Montalcini con ‘Elogio dell’imperfezione’, suo libro in cui si affronta la questione dell’imperfezione come elemento distintivo e di valore.

E ancora, per quanto riguarda il testo argomentativo: il tema della Guerra Fredda, partendo da un estratto di ‘Storia d’Europa” dello storico, giornalista e politico Giuseppe Galasso; il silenzio e i suoi benefici e la relazione tra parola, silenzio e pensiero, partendo dal brano tratto da ‘Riscoprire il silenzio’ di Nicoletta Polla Mattiot; e ancora, il testo tratto dal libro ‘Profili, selfie e blog’ di Maurizio Caminito, che chiede agli studenti una riflessione sull’importanza e il senso del diario nell’era digitale; infine dall’estratto di un testo, pubblicato sulla Rivista dell’Associazione italiana dei Costituzionalisti, della giurista e docente universitaria Maria Agostina Cabiddu, una riflessione sull’importanza della carta costituzionale.

Nel frattempo, a prova iniziata, è arrivato un altro video di auguri, dopo quello di ieri sera, da parte del presidente Meloni ai maturandi.

“Cari maturandi, è solo l’inizio di una grande avventura: date il massimo e ricordate che siete molto più forti di quanto persino voi pensate. In bocca al lupo”.

Print Friendly, PDF & Email