L’autonomia differenziata è legge, passa alla Camera. Salvini: “Giornata storica”

Una sessione durata tutta la notte. Un lavoro intenso che da mesi fa parlare di sé, facendo discutere non poco maggioranza e opposizione. Questa mattina è arrivato il sì definitivo: l’autonomia differenziata è legge.

Il disegno di legge che porta la firma del ministro Calderoli è stato approvato definitivamente con 172 sì e 99 voti contrari. Un risultato storico, che avvicina l’Italia a quel modello istituzionale voluto dal centrodestra, in ottemperanza del programma elettorale per il quale è stato scelto nel settembre del 2022 e riconfermato (con consensi rinforzati) in queste ultime elezioni europee dell’8 e del 9 giugno 2024.

La riforma dell’autonomia differenziata, che ora è legge, segue di poche ore il sì in prima lettura della riforma del premierato, arrivato ieri pomeriggio in Senato. Una fortemente voluta da Fratelli d’Italia, l’altra bramata dalla Lega: entrambe le riforme vanno di pari passi e più volte gli esponenti dei due partiti e della maggioranza tutta hanno sottolineato il fatto che non sarebbe venuto meno il reciproco appoggio nel rispetto dell'”accordo politico” della coalizione.

E così infatti è stato: il centrodestra unito sta portando avanti una serie di riforme che cambiano l’Italia. Le Regioni avranno più autonomia, potranno richiederla in 23 diverse materie, seguendo quanto già era stato stipulato, ma mai concretamente né completamente applicato, nella riforma del Titolo V del 2001. Una riforma tanto vituperata dal centrosinistra, dalla cui opposizione è pure nato il caso Donno, il parlamentare grillino che ha sventolato il tricolore davanti al ministro Calderoli, facendo scoppiare l’ira della maggioranza e dei leghisti. La critica di dem e dei pentastellati si basa su una presunta spaccatura del Paese in due, ma Calderoli ha assicurato: “La riforma non spacca il Paese”.

Festeggia anche Matteo Salvini, leader della Lega: “Per un’Italia più efficiente e più moderna – ha scritto su Instagram il leader del Carroccio -, con meno sprechi e più servizi a tutti i cittadini, da Nord a Sud: dopo tanti anni di battaglie e di impegno, nonostante le bugie e gli attacchi della sinistra, grazie alla Lega ed al governo l’Autonomia richiesta da milioni di Italiani è stata approvata questa mattina anche alla Camera ed è fnalmente legge”. Salvini ha infine definito la riforma “una vittoria di tutti gli italiani: grazie a tutti! Una giornata storica, l’autonomia – ha concluso – è legge”.

Print Friendly, PDF & Email