Giovani, digitalizzazione, europee 2024: successo straordinario per il tour nazionale in regione Lombardia

Marrelli, commissione antimafia Lombardia: il modello della Fondazione Aidr sta diventando la soluzione per la partecipazione attiva dei giovani alla vita politica italiana ed europea

Con grande entusiasmo si conclude il tour “Giovani, Digitalizzazione, Europee 2024”, un’iniziativa che ha toccato le scuole della regione Lombardia, lasciando un segno indelebile tra gli studenti delle istituzioni aderenti. L’iniziativa, promossa dagli Uffici in Italia del Parlamento e della Commissione europea e dalla Fondazione Aidr (www.aidr.it) mira a sensibilizzare i giovani sul ruolo dell’Europa e sull’importanza della digitalizzazione nella società contemporanea, ha registrato un successo senza precedenti, dimostrando la vivacità e l’interesse dei giovani verso temi di rilevanza europea, digitale e delle prossime elezioni europee dell’8 e 9 giugno.

Il 4 aprile, gli studenti dell’IIS “Carlo Cattaneo” di Milano, sotto la guida del Dirigente Scolastico Maria Rizzuto, hanno avuto l’opportunità di interagire con esperti del settore, approfondendo il ruolo dell’Europa nella vita dei cittadini e sperimentando una visita virtuale dell’aula del Parlamento Europeo attraverso visori VR, seguita da una sessione interattiva con il SocialBooth.

Il tour ha poi fatto tappa, il 5 aprile, all’I.P.S.S.C.T.S. Luigi Einaudi di Varese, condotto dal Dirigente Scolastico Samantha Emanuele, dove gli studenti hanno continuato a esplorare le tematiche digitali ed europee con grande interesse e partecipazione, grazie al coordinamento di Andress Garofalo.

La soddisfazione espressa dai Dirigenti degli istituti coinvolti, dal corpo docente e soprattutto dagli studenti partecipanti, testimonia l’efficacia e l’importanza del tour, che ha saputo coinvolgere e motivare i giovani su temi cruciali per il loro futuro.

L’interazione intensa tra studenti e relatori, le numerose domande sul ruolo dell’Unione Europea, sulle prossime elezioni dell’8 e 9 giugno e sui nuovi mezzi di comunicazione evidenziano l’interesse crescente verso la dimensione europea e l’importanza della digitalizzazione nella società attuale.

Gli ambasciatori della Fondazione Aidr, Rocco Terracciano, Roberto Vescio, Andrea Fiorilli, Cecilia Ventura, Bartolomeo Lodi-fè, Filippo Mondello, Michela Perini, Riccardo Vernini, Vittorio Zenardi e Fulvio Oscar Benussi hanno illustrato ai giovani studenti l’importanza della partecipazione democratica e del contributo che possono offrire alle politiche europee, in particolare in vista delle elezioni europee dell’8 e 9 giugno prossimi. Attraverso le loro testimonianze, hanno invitato gli studenti a diventare attori consapevoli nel panorama europeo, evidenziando l’importanza delle tematiche come il cambiamento climatico, la diversità e l’inclusione. Nel corso del tour sono intervenuti, da remoto, da Roma Fabrizio Spada, capo delle relazioni istituzionali degli Uffici in Italia del Parlamento europeo e Davide D’Amico, direttore generale dei sistemi informativi e della statistica del Ministero dell’Istruzione e del Merito. Gli ambasciatori della Fondazione Aidr sono stati accompagnati dal consigliere regionale della Lombardia e vicepresidente della commissione antimafia, On. Luca Marrelli, “che ha confermato l’interesse e l’importanza di iniziative di questo tipo per l’educazione e l’orientamento dei giovani verso tematiche attuali e rilevanti come le istituzioni europee”.

Print Friendly, PDF & Email