Social, Gratteri: “TikTok è la vetrina delle mafie”

“TikTok è la vetrina delle mafie: si fanno vedere ricchi, firmati, con tanti soldi e dicono “noi siamo il nuovo modello, vuoi diventare come noi?”. I giovani non strutturati si trovano avviluppati e pensano che quello sia il loro futuro. I social per i mafiosi sono una sfida alle istituzioni, un’esternazione di arroganza”. Così il Magistrato Nicola Gratteri intervistato ieri da Marco Carrara a Timeline su Rai 3.

Print Friendly, PDF & Email