Donald Trump: le sue opzioni si restringono

La serrata campagna di  Donald Trump contro il leader Biden, con le numerose accuse di frode, per ribaltare i  risultati elettorali sta andando verso una battuta d’arresto. Le opzioni si restringono sempre più.

Venerdì nello Stato della Georgia, hanno certificato il margine di vittoria nei confronti del leader democratico. Nel Michigan, i due legislatori hanno dichiarato che non hanno cercato di annullare la vittoria di Biden.

Si prevede che  la vittoria del democratico nel sistema del collegio elettorale, sarà di 306 verso i 232, quindi ben oltre del 270 di cui ha bisogno per vincere. Nel complesso, il suo vantaggio nel voto pubblico è di 5,9 milioni.

Kayleigh McEnany, il suo addetto stampa  ha accusato i media e i democratici di ipocrisia. “Mentre nel 2016 il presidente Trump è diventato il presidente debitamente eletto, molti hanno cercato di indebolirlo, screditarlo, delegittimarlo e negare la sua vittoria. Non c’erano richieste di unità, non c’erano richieste di guarigione”, ha dichiarato.

Dopo una serie di sconfitte nei tribunali, ora il team  del leader repubblicano spera di convincere le legislature controllate dai colleghi repubblicani nei rispettivi stati chiave, dichiarando Trump vincitore.

Infatti, il presidente ha espresso l’interesse di invitare alla Casa Bianca i legislatori della Pennsylvania, un campo di battaglia vinto da Biden.

Mike Shirkey, il leader della maggioranza al Senato nel Michigan e Lee Chatfield, il presidente della Camera, hanno confermato le probabilità di questa strategia dopo l’incontro alla Casa Bianca.

 

Print Friendly, PDF & Email