Fermata dai cc Bernardini | Nappi: contrario alla legalizzazione ma ammiro coraggio di rita

“Al di là di come la si pensi sulla legalizzazione delle droghe leggere, alla quale io personalmente sono sempre stato contrario, le azioni di disobbedienza civile, come quelle di Rita Bernardini, o Marco Cappato sull’eutanasia, sono necessarie, oggi più che mai”. Così in una nota Severino Nappi, Presidente dell’Associazione Nord e Sud. “In un tempo di politici che sembrano attori interessati solo alla propaganda e ad occupare poltrone, scelte come quella della radicale Bernardini fanno la differenza. Metterci la faccia e rischiare in proprio per affermare le proprie idee serve a squarciare il velo della mediocrità  di un dibattito che non guarda mai alle grandi questioni della nostra società. Il diritto di ciascun individuo di compiere le proprie scelte deve essere affermato e disciplinato nei suoi limiti, non banalmente soffocato da un conformismo ipocrita che fa finta di non vedere quello che succede nelle strade. Il sacrificio di Rita Bernardini serve a questo. Non la lasceremo sola”, conclude.