Arabia Saudita, oltre 900 morti tra i fedeli in pellegrinaggio alla Mecca per il caldo

Il bilancio dei morti per le temperature torride tra i fedeli in pellegrinaggio alla Mecca supera le mille vittime. Lo segnala la Afp

Ieri, una fonte diplomatica egiziana aveva indicato che sarebbero oltre 900 morti i pellegrini musulmani morti in Arabia Saudita durante il pellegrinaggio dell’Hajj ai luoghi sacri dell’Islam, a causa dell’eccezionale ondata di caldo con temperature oltre i 50 gradi.

In gran parte si tratta di egiziani,  ma le autorità del Paese stanno ancora individuando diversi dispersi e feriti negli ospedali, avvertendo che il bilancio potrebbe variare. L’ultimo bollettino della Missione egiziana per l’Hajj rivela di avere individuato 142 pellegrini egiziani di cui non si aveva più notizia. Oltre mille sarebbero invece ricoverati negli ospedali sauditi.

Il pellegrinaggio (hajj) è uno dei cinque pilastri dell’Islam e tutti i musulmani che ne hanno i mezzi devono farlo almeno una volta nella vita. Lunedì scorso le temperature hanno raggiunto i 51,8 gradi Celsius (125 Fahrenheit) alla Grande Moschea della Mecca, ha dichiarato il centro meteorologico nazionale saudita.

Print Friendly, PDF & Email