Europee, Ricci: “In Ue per migliorare la casa degli europei, armonizzare tassazione fiscale”

La candidata azzurra: “Dal nuovo Parlamento può arrivare spinta ad abbassare tasse sul lavoro”

“L’Unione Europea è la casa dell’Italia e degli italiani. Bisogna lavorare affinché questa casa ogni giorni diventi più accogliente e sempre più cruciale negli scenari internazionali. Ma c’è bisogno di tanto lavoro per migliorarla e renderla davvero vicina ai cittadini”.

Lo afferma Barbara Ricci, candidata con Forza Italia al Parlamento Europeo, nella circoscrizione meridionale.

“L’Ue rappresenta la nostra identità e il nostro futuro ma questo non significa che non ci sia bisogno di correttivi che armonizzino l’azione dei Paesi aderenti. Serve trasformare la semplice convivenza tra Stati, a volte con idee molto diverse, in un “matrimonio” felice. Uno dei primi punti su cui agire, sicuramente, è il regime fiscale. Bisogna armonizzarlo tra le diverse nazioni che compongono l’Europarlamento. Questo potrebbe portare a ridurre, e di parecchio, la tassazione sugli stipendi, lasciando più denaro nelle tasche degli italiani. L’Europa, come già spiegato dal nostro leader Tajani, deve aiutare i Paesi che abbassano le tasse magari rendendo più flessibile il patto di stabilità”, conclude Barbara Ricci.

Print Friendly, PDF & Email