Pompei, il 31 maggio appuntamento con il tradizionale rito di chiusura del mese mariano

Ph. Massimo Iaquinangelo per Istituzioni24

Il 1° giugno, ritorna la notte dei Santuari, mentre, domenica 2, sarà celebrata la Solennità del Corpus Domini

Inizierà con il “Buongiorno a Maria”, alle 6.30, l’ultimo giorno del mese di maggio. Si concluderà, così, l’appuntamento con la preghiera con la quale i fedeli affidano il nuovo giorno che inizia alla Madonna. Poi, un ricco programma di celebrazioni che culminerà, alle 19, con la santa Messa nel Piazzale “San Giovanni XXIII”, presieduta dall’Arcivescovo di Pompei, Monsignor Tommaso Caputo, e seguita dalla processione aux flambeaux verso la Basilica e la benedizione della terza porta di bronzo del Santuario dedicata ai Misteri del Rosario. Infine, il rito della Chiusura del Quadro.

I fedeli si ritroveranno nel Piazzale, alle 17.45, dove ad accoglierli ci sarà il Complesso Bandistico “Bartolo Longo-Città di Pompei”. Poi, alle 18, l’offerta dell’incenso e delle intenzioni di preghiera poste nel “Cuore della Madonna” e la recita della Piccola Supplica.

Ed è proprio nell’ultimo giorno del mese di maggio, mese mariano e, dunque, dedicato alla Madonna e al santo Rosario, che sarà inaugurata la terza porta di bronzo della Basilica, che invita a contemplare la presenza della Madonna nel Vangelo. A creare l’opera è stato il sacerdote e artista don Battista Marello, già autore della porta centrale, che chiama a riscoprire la bellezza del pellegrinaggio terreno posto sotto lo sguardo materno della Vergine e quella di destra che invita a considerare quanto hanno operato l’instancabile Bartolo Longo e la consorte Marianna.

Il giorno dopo, il 1° giugno, ad unirsi in preghiera, in una “grande sinfonia di preghiera” saranno tutti i Santuari in Italia che vivranno “La Notte dei Santuari”, appuntamento annuale dal 2019, promosso dal Collegamento Nazionale Santuari Italiani, assieme all’Ufficio Nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza Episcopale Italiana e all’Ufficio Nazionale per la Pastorale delle Vocazioni. A Pompei, l’evento avrà inizio alle 20, nella Parrocchia “Sacro Cuore di Gesù” dove i pellegrini si raduneranno per il primo momento di preghiera e, poi, compiere il pellegrinaggio al Santuario. In Basilica, vivranno un secondo momento di preghiera che darà inizio solenne al mese di giugno con l’offerta dell’incenso all’altare del Sacro Cuore, ricordando il miracolo avvenuto a Pompei per intercessione di Margherita Maria Alacoque, il 23 giugno 1900. Infine, si terrà il terzo e ultimo momento di preghiera, Via Pulchritudinis, con il concerto per organo, soprano, coro, tromba e violino, organo monumentale del Santuario e Corale Polifonica “Santa Cecilia” di Sant’Angelo in Formis (Ce).

Domenica 2 giugno, sarà celebrata la Solennità del Corpus Domini. Alle 20, nel Piazzale “San Giovanni XXIII”, l’Arcivescovo Caputo presiederà la Celebrazione Eucaristica, al termine della quale si svolgerà la processione in onore del Corpus Domini che si concluderà in Basilica con la benedizione eucaristica e la Chiusura del Quadro.

Print Friendly, PDF & Email