Campania, approvata all’unanimità la proposta di legge sull’oleoturismo a firma del consigliere regionale Tommaso Pellegrino

Il Consiglio Regionale della Campania ha approvato all’unanimità la proposta di legge sulla disciplina dell’oleoturismo, promossa come primo firmatario dal consigliere regionale Tommaso Pellegrino, capogruppo di Italia Viva.

“La legge, che ha come obiettivo principale la valorizzazione del turismo dell’olio e la promozione della cultura olivicola nel territorio campano, rappresenta un importante passo avanti per il settore. L’oleoturismo è infatti un fenomeno culturale ed economico in crescita, capace di offrire numerose opportunità di sviluppo e occupazione”. Lo ha dichiarato soddisfatto il consigliere Pellegrino al termine della seduta del Consiglio.

“L’Ulivo, elemento caratterizzante del paesaggio rurale campano – ha continuato Pellegrino – diventa così il protagonista di un turismo esperienziale in costante crescita non solo in Italia, ma in tutta Europa. L’olio extravergine campano, eccellenza agroalimentare nota in tutto il mondo e simbolo della dieta mediterranea, diventa il fulcro di esperienze uniche e coinvolgenti per i visitatori. La legge approvata non solo promuove il turismo dell’olio, ma prevede anche iniziative di formazione per la filiera produttiva, contribuendo così a consolidare e migliorare la qualità del prodotto. Gli oliveti e i frantoi campani diventano luoghi suggestivi e attrattivi per i turisti, che avranno l’opportunità di partecipare a raccolte dimostrative delle olive e attività di degustazione. Ritengo particolarmente importante valorizzare e promuovere il patrimonio olivicolo della Campania, non solo dal punto di vista economico, ma anche culturale e turistico. Ringrazio gli Assessori al Turismo e all’Agricoltura, Felice Casucci e Nicola Caputo per l’importante contributo e i colleghi consiglieri regionali per l’approvazione all’unanimità della proposta di legge”, ha concluso Tommaso Pellegrino.

Print Friendly, PDF & Email