Acquedotto Carolino: i Ponti della Valle presto illuminati

Acquedotto Carolino, Luigi Vanvitelli

Torna la luce sull’Acquedotto Carolino. La monumentale opera d’ingegneria idraulica, progettata dall’architetto Luigi Vanvitelli, sarà ben presto illuminata.

Lunedì 22 aprile alle ore 19:00 sarà, infatti, inaugurata l’illuminazione dell’Acquedotto con l’accensione delle luci sui Ponti della Valle. Il direttore della Reggia di Caserta, Tiziana Maffei, insieme al sindaco del Comune di Valle di Maddaloni, Francesco Buzzo, ed i rappresentanti delle amministrazioni territoriali, delle istituzioni e delle associazioni coinvolte nella valorizzazione del capolavoro vanvitelliano, accenderanno simbolicamente le luci.

Questa iniziativa rientra nel progetto di valorizzazione del tratto monumentale dell’Acquedotto Carolino, in accordo con le previsioni del Piano di gestione UNESCO. L’evento è aperto al pubblico.

La costruzione dell’Acquedotto comincia nel 1753 e durò circa 17 anni. Il progetto monumentale consente di portare l’acqua al Parco Reale della Reggia di Caserta all’altezza dalla cascata, e da qui scende ad alimentare l’articolato sistema di vasche e fontane dopo aver percorso 38 chilometri. L’Acquedotto Carolino approvvigionava non solo la Reggia di Caserta, ma anche altri siti reali del territorio, come San Leucio e il Real Sito di Carditello, servendo anche i comuni attraversati lungo il tragitto.

Print Friendly, PDF & Email