Tricentenario della nascita dello scultore Silvestro Iacobelli, l’inviato dei Borbone in Messico e Perù

A partire dal 5 aprile, a Cerreto Sannita in provincia di Benevento, partiranno le manifestazioni per il tricentenario della nascita dello scultore e ceramista cerretese Silvestro Jacobelli. Il famoso ed ingegnoso artista fu talmente apprezzato da Re Ferdinando IV di Borbone da essere inviato in Messico prima e in Perù poi per diffondere la religione cattolica anche attraverso le sue sculture. 

I suoi capolavori, ampiamente riconosciuti dalla letteratura artistica moderna, spaziano da opere lignee fino all’opera forse più nota del grande scultore e ceramista settecentesco, la ‘Madonna della Provvidenza‘.

Le celebrazioni sull’autore si apriranno domani 5 aprile con la celebrazione di una messa da parte del Vescovo di Cerreto Sannita-Telese Terme Mons. Giuseppe Mazzafaro, nella chiesa di San Rocco a Cerreto Sannita. In seguito, poi, ci  sarà la collocazione di una Targa commemorativa sulle pareti della casa natale dello scultore, e la presentazione del libro: “Uno scultore per le Nuove Terre – Silvestro Jacobelli da Cerreto al Viceregno del Perù”, di Francesco De Nicolo. Il libro fa parte della collana di studi sulla scultura lignea e policroma “La fabbrica dei Santi”, diretta da Francesco Di Palo. Ci sarà, infine, una “Mostra Impossibile” di tutte le opere, nazionali ed internazionali, che si terrà nella Chiesa di Maria SS di Costantinopoli ed organizzata in collaborazione col GAL Titerno.

Print Friendly, PDF & Email