Il Servizio Civile per l’inclusione dei minori: 112 posti disponibili con il progetto di Anspi e Amesci

I ‘Musicanti di Brema è il titolo del progetto che verrà realizzato negli oratori di 11 regioni italiane

È stata prorogata alle ore 14 del 22 febbraio la chiusura del bando per il Servizio Civile Universale pubblicato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili ed il Servizio Civile Universale lo scorso 22 dicembre, in cui è contenuto anche il progetto “I Musicanti di Brema” di Anspi (Associazione nazionale San Paolo Italia).

Favorire e valorizzare l’inclusione e l’integrazione dei minori e dei giovani, anche stranieri, attraverso percorsi di crescita socioculturale e psico-emotiva, grazie alla rete dei circa 1.500 oratori sparsi in tutt’Italia ambienti sicuri e accoglienti, dove la socializzazione è favorita tramite pratiche sportive, momenti di gioco, attività culturali e di scambio intergenerazionale. E’ questo l’obiettivo del progetto dal suggestivo titolo, “I Musicanti di Brema”, che verrà realizzato in collaborazione con la Fondazione Amesci.

I posti disponibili sono 112 in undici regioni, ovvero Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana e Umbria, per un totale di 156.800 di volontariato per l’assistenza ai minori con l’attivazione di 681.811,20 euro di fondi destinati ai giovani.

Si tratta infatti di un’opportunità di impegno e formazione della durata di 12 mesi, con un orario di servizio di 25 ore settimanali, rivolta ai giovani dai 18 ai 28 anni cui lo Stato riconosce un rimborso mensile di 507,30 euro. Sono inoltre riconosciuti agli operatori volontari altri benefits, tra cui la riserva del 15% di posti nei concorsi pubblici al termine dell’anno di servizio. La candidatura va inoltrata on-line attraverso il sito www.domandaonline.serviziocivile.it previo possesso dello SPID.

Per maggior informazioni visita: www.anspi.it e www.amesci.org

Print Friendly, PDF & Email