Autonomia, Pellegrino (IV): “Non permetteremo che l’Italia vada in pezzi, in piazza a Roma per dire NO all’autonomia differenziata”

In risposta alla crescente spinta verso un’autonomia differenziata che minaccia l’unità nazionale, Tommaso Pellegrino, Capogruppo di Italia Viva in Consiglio regionale, ha espresso ferma opposizione, dichiarando: “Non consentiremo che l’Italia vada in pezzi sotto la spinta populista di alcuni partiti che, in evidenti difficoltà elettorali, soffiano irresponsabilmente sul fuoco di un separatismo tout court”.

“Le richieste di autonomia differenziata avanzate dalle regioni settentrionali sono ingiuste, dimenticano il contributo fondamentale del Meridione alla crescita economica del paese. Sia in termini di risorse umane che di solidarietà economica e sociale, il Sud ha svolto un ruolo cruciale nel sostegno alla crescita del Nord. Molte infrastrutture nazionali, fondamentali per lo sviluppo industriale del Nord, sono state realizzate grazie ai sacrifici e al contributo economico del Sud. È troppo comodo chiedere la separazione dopo aver depredato il Mezzogiorno di risorse economiche e umane”, ha aggiunto Pellegrino che ha partecipato attivamente alla manifestazione promossa dal Presidente Vincenzo De Luca e dai sindaci della Campania in piazza Santissimi Apostoli a Roma, ribadendo la necessità di un’azione unitaria contro la minaccia della frammentazione nazionale.

“Sono preoccupato riguardo alla gestione dei Fondi di sviluppo e coesione, risorse negate alla regione senza giustificazione, che rischiano di danneggiare ulteriormente le già precarie condizioni economiche delle amministrazioni comunali. La sfida dell’autonomia deve essere affrontata garantendo diritti e prestazioni uniformi per tutti gli italiani, senza compromettere l’unità e la solidarietà nazionale”, ha concluso il Capogruppo di Italia Viva.

Print Friendly, PDF & Email