Foibe ed esodo giuliano-dalmata: il treno del ricordo in un viaggio multimediale di dieci tappe un per onorare le vittime

Nicastri, presidente Fondazione Aidr: illustrare la storia alle giovani generazioni utilizzando sistemi multimediali è un approccio efficace e coinvolgente per rendere l’apprendimento storico più accessibile e interessante.

Si terrà martedì 13 febbraio alle 11, presso il binario 1 della stazione di Milano Porta Garibaldi l’iniziativa del “Treno del ricordo” promosso da Ferrovie dello Stato Italiane, guidata dall’AD Luigi Ferraris, e dal Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, in occasione del Giorno del ricordo delle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Il Treno del Ricordo è un progetto speciale che utilizza un treno storico messo a disposizione dalla Fondazione FS Italiane. Il treno sarà appositamente allestito con una mostra multimediale e l’esposizione delle masserizie degli esuli, offrendo ai partecipanti un’esperienza toccante e educativa. La cerimonia prevede il saluto delle Autorità nazionali e locali, la visita ai vagoni del treno storico e l’annullo del folder filatelico realizzato da Poste Italiane.

Il percorso del Treno del Ricordo si snoderà attraverso diverse città italiane, includendo tappe a Torino (14 febbraio), Genova (15 febbraio), Ancona (17 febbraio), Bologna (18 febbraio), Parma (19 febbraio), La Spezia (20 febbraio), Firenze (22 febbraio), Roma (24 febbraio), Napoli (25 febbraio) e concludendo il suo viaggio il 27 febbraio nella stazione di Taranto.

L’iniziativa del Treno del Ricordo è nata da una risoluzione unanime della Commissione Cultura della Camera dei deputati e realizzata dalla Struttura di missione per gli anniversari nazionali ed eventi sportivi nazionali e internazionali della Presidenza del Consiglio, in collaborazione con Ferrovie dello Stato e Fondazione FS Italiane. Numerosi enti e istituzioni, tra cui il Ministero della Cultura, il Ministero dell’Istruzione e del Merito, il Ministero della Difesa, Rai Teche, Rai Cultura, Rai Storia, Archivio LUCE e l’Istituto Regionale per la Cultura Istriano-fiumano-dalmata, contribuiscono all’organizzazione e al successo di questo significativo progetto.

Un viaggio attraverso la memoria, il Treno del Ricordo rappresenta un tributo alle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, invitando cittadini, studenti e istituzioni a riflettere sulla storia e a preservare la memoria di eventi che hanno segnato profondamente la nostra Nazione.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul percorso del Treno del Ricordo, si prega di visitare il sito web ufficiale delle Ferrovie dello Stato Italiane.

Print Friendly, PDF & Email