Tennis, Jannik Sinner batte Djokovic e vola in finale agli Australian Open 2024

Un vero e proprio fenomeno del tennis, orgoglio italiano: Jannik Sinner.

Ha battuto Novak Djokovic in semifinale agli Australian Open 2024. Non è più un sogno: per la prima volta un’altoatesino in finale in uno Slam.

Ricordiamo che Sinner è il quinto giocatore italiano a raggiungere una finale Slam nel singolare maschile, il nono complessivo tra uomini e donne.

Il 22enne non ha concesso nulla a Djokovic sul campo della Rod Laver Arena, strapazzandolo per due set e concluso il lavoro al quarto set: 6-1, 6-2, 6-7 (6), 6-3 dopo tre ore e ventidue minuti di gioco.

Ha sbagliato meno (28 errori non provocati), attaccato al momento opportuno (15 punti a rete su 18 discese) e ottenuto punti importanti dal servizio (9 ace), anche se la percentuale di prime palle rimane rivedibile (58%).

“È stata una partita durissima, la sconfitta di Wimbledon però mi ha insegnato come battere Djokovic”, queste le prime parole di Sinner.

“Qui ho iniziato benissimo nei primi due set, Nole ha sbagliato tanto. Ho sbagliato un match point nel 3/o, ma volevo essere pronto per il set successivo. Ho iniziato alla grande e non vedevo l’ora di giocare questa partita. Ora sono più tranquillo e domenica giocherò la finale con il sorriso. La mia famiglia è a casa e starà a casa: saluto tutti i tifosi italiani, abbiamo anche la finale di doppio ed è bello essere ancora in corsa”.

Domenica 28 gennaio affronterà nella finale del Major di Melbourne il vincente della seconda semifinale, uno tra il russo Daniil Medvedev e il tedesco Alex Zverev.

Print Friendly, PDF & Email