Metropolitana Afragola-Napoli linea 10, presentato il progetto

Si è tenuta oggi nella Sala “De Sanctis” di Palazzo Santa Lucia, il protocollo tra Comune-Regione-Città Metropolitana firmato dal Presidente Vincenzo De Luca e dal Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi

Il Presidente Vincenzo De Luca e il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, hanno firmato il protocollo tra Comune-Regione-Città Metropolitana, presentando il progetto per la realizzazione della Linea 10 della Metropolitana di Napoli (Afragola-Napoli)

La Metropolitana Afragola-Napoli linea 10 è parte di un progetto che si divide in due lotti.
Il primo prevede il collegamento tra il centro della Città di Napoli, stazione “Di Vittorio”, l’aeroporto e la stazione AV di Afragola, coprendo circa 12,35 km con 13 Stazioni (Cavour, Foria, Carlo III, Ottocalli, Leonardo Bianchi, “Baffo” di Arzano, Di Vittorio, Casavatore San Pietro, Casoria Casavatore, Casoria Centro, Casoria Afragola, Afragola Garibaldi, Afragola Centro, Afragola AV) posizionate ad una inter distanza media di circa 800mt a cui si aggiungono le ulteriori 2 (Arzano Centro e Casavatore Arzano) sul cosiddetto “Baffo di Arzano”. Il tracciato prevede poi 4 punti di interscambio con altre linee delle reti di trasporto esistenti e/o in corso di realizzazione: Nodo Cavour (linea 2)/Museo (linea1); Nodo Di Vittorio (EAV-linea1); Nodo Casoria/Afragola in corrispondenza dell’intersezione della linea ferroviaria RFI; Nodo Napoli Afragola in corrispondenza della Stazione AV/AC. L’importo totale dell’intervento, incluso il materiale rotabile, è di 1 miliardo e 751 milioni di euro.
Per il secondo Lotto il progetto, su richiesta del Presidente De Luca, prevede una bretella di collegamento verso Arzano, studiata in materia di trasporti, di lunghezza pari a circa 3,15 km, che si stacca dal tracciato a partire dalla stazione Di Vittorio e si estende verso Nord con la presenza delle stazioni di Casavatore Arzano e Arzano Centro, per un importo di 459,5 milioni di euro.
Una volta realizzata, la LAN sarà un collegamento rapido soddisfacendo un’importante domanda di spostamenti.

La realizzazione del progetto garantirà un aumento dell’accessibilità alla stazione di Afragola trasformandola fattivamente nella Porta Nord di accesso a Napoli, creando benefici non solo dal punto di vista trasportistico ma anche di trasformazione e rigenerazione urbana aumentando il pregio architettonico delle aree.

“Questo intervento rientra nella nostra idea di avere una metropolitana come quella di Milano, non limitata solo al centro urbano, ma che copra tutti i comuni dell’hinterland. Questo è l’unico modo per ridurre le auto che arrivano in città. La linea sarà gestita da Anm perché è di proprietà del Comune”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, a margine della presentazione a palazzo Santa Lucia della Linea 1 della metropolitana Napoli-Afragola. “Oltre a garantire l’interconnessione – ha aggiunto – consente di alleggerire il traffico veicolare. Per noi è un’opera fondamentale con un finanziamento importante e che parte in tempi rapidi”.

Alla firma del protocollo erano presenti il sindaco di Casoria, Raffaele Bene e il sindaco di Afragola, Antonio Pannone, il capo di gabinetto della città metropolitana di Napoli, avv. Raffaele Chianese e il capo di gabinetto del Comune di Napoli, dott.ssa Maria Grazia Falciatore.

Print Friendly, PDF & Email