Palermo. Cimitero dei Rotoli, Lagalla: “Al via i lavori per rendere disponibili nuovi loculi”

“Io penso alla normalizzazione della situazione entro sei otto- mesi da oggi. Penso ad un netto ed evidente miglioramento con una riduzione progressiva dei feretri in giacenza già a partire dall’autunno che incalza”, è l’auspicio del sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, riguardo alla situazione emergenziale del Cimitero dei Rotoli.

Attualmente, sono 1200 le bare a deposito in attesa di ricevere degna sepoltura.

Da oggi, sono partiti i primi interventi volti a predisporre l’apposita area del cantiere. Nei prossimi giorni si procederà, invece, con la realizzazione delle basi in cemento armato.

Il progetto dell’Amministrazione Comunale, approvato la scorsa settimana nella prima riunione di giunta del mandato Lagalla, prevede la collocazione di nuovi loculi ipogei (quelli costruiti sottoterra), e la manutenzione di alcune cappelle così da poter ricavare, si stima, da 320 a 400 nuovi loculi.

“L’avvio di questo processo di riqualificazione del cimitero  atteso da tempo dai palermitani – ha precisato Lagalla –  arriva dopo intense settimane di lavoro, iniziato fin dal giorno del mio insediamento. Quella dell’emergenza sepolture è sempre stata una priorità della nuova amministrazione. Con l’inizio dei lavori diamo finalmente un segnale concreto alla città. Ciò perseguendo l’obiettivo di restituire una adeguata sistemazione alle salme e dare una prima e concreta risposta a tutti i parenti, costretti a piangere i propri cari in una condizione indecorosa. Da qui in avanti sarà dovere mio e di questa amministrazione vigilare su un processo di lavori che possa portare al recupero di più posti possibili per le sepolture”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email