Rossano Sasso e la sua gaffe: confonde Topolino con Dante ed è subito polemica

E fu così che il Sommo Poeta Dante Alighieri venne confuso con il non meno famoso Topolino!

E quando la gaffe arriva dal nuovo neo-sottosegretario all’Istruzione in quota Lega del Governo Draghi, la cosa fa notizia.

Infatti, Rossano Sasso 45 anni, barese di nascita e cresciuto ad Altamura, sul suo profilo Facebook, per dimostrarsi onorato della nuova nomina, si è lanciato con questa citazione, secondo lui, dantesca: “Chi si ferma è perduto, mille anni ogni minuto”.

Peccato che stava citando le parole di Topolino e non di Dante. Infatti la frase appare in un fumetto parodia dell’opera dantesca del 1950 ”L’inferno di Topolino”, che vede il famoso personaggio disney nei panni di Dante Alighieri.

La replica del sottosegretario recita così: “Faccio ammenda, per penitenza rileggerò tutti i canti dell’Inferno”.

Purtroppo questa non è l’unica gaffe di rossano sasso, e nemmeno la più grave; già nel 2018 organizzò un flash mob tra i lidi di Castellaneta Marina, in provincia di Taranto, dopo l’arresto di un migrante marocchino di 31 anni accusato di aver violentato una 17enne, che in seguito venne scagionato da ogni accusa.

Print Friendly, PDF & Email