USA, pronti per chiedere l’impeachment. Biden: “tocca al Congresso”

Nella prossima seduta del Congresso, il Partito democratico alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti sta considerando l’ipotesi di chiedere l’impeachment nei confronti del presidente uscente Donald Trump, già lunedì 11 gennaio. L’ultima bozza della risoluzione, ottenuta dalla CNN, include un articolo sull’impeachment per “istigazione all’insurrezione”. Nel caso specifico di Trump, sarebbe già la seconda volta che il leader repubblicano va incontro ad una procedura per messa in stato d’accusa, dal momento che già nel 2019, la Camera aveva chiesto la procedura di impeachment, sollevando l’accusa di abuso di potere e ostruzione al Congresso. A febbraio scorso, il Senato lo ha assolto da entrambi i capi di imputazione.

Attualmente, il leader della maggioranza, Mitch McConnell, in un promemoria ai colleghi senatori ha espresso chiaramente che il primo momento in cui il Senato potrebbe accettare qualsiasi articolo, riguardante l’impeachment, approvato dalla Camera, sarebbe probabilmente subito quando scadrà il mandato di Trump.  Secondo alcune fonti, Nancy Pelosi ha dichiarato “Il presidente ha scelto di essere un’insurrezionalista”.

Il presidente eletto Joe Biden, ha detto che l’ipotesi dell’impeachment nei riguardi del presidente uscente ,non è compito suo consigliarlo o meno al Congresso. In un evento a Wilmington, nel Delaware, ha detto ” Io sono concentrato sul mio lavoro”, facendo cenno alle problematiche legate alla questione della pandemia in corso. “

“É una decisione che deve fare il Congresso”, ha aggiunto.

 

Print Friendly, PDF & Email