COVID-19 | Montaruli (Fdi): “italiani sordi non sono cittadini di serie b”

“Conte rispetti promessa e traduca le sue comunicazioni in lingua dei segni”

“E’ vergognoso che, nonostante le rassicurazioni fatte ai sordi, ieri sera il Presidente Conte abbia nuovamente fatto il suo discorso su facebook senza traduzione in lingua dei segni”, a dichiararlo è la parlamentare di Fratelli d’Italia Augusta Montaruli, prima firmataria del testo di legge per il riconoscimento della Lingua Italiana dei Segni da mesi bloccato in Parlamento. “In Italia i sordi sono trattati come cittadini di serie b. E’ assurdo che le 250mila le persone che nel nostro Paese hanno una sordità grave o profonda debbano cercare una traduzione in diretta su You Tube o su altri canali. Siamo in una situazione di emergenza, i contagi aumentano costantemente, le vittime anche, e gli italiani sordi non possono nemmeno ottenere direttamente informazioni sulle nuove disposizioni del governo. Il Presidente Conte rispetti la promessa fatta agli italiani sordi e inizi a trasmettere le sue comunicazioni con una traduzione in simultanea. Negli altri paesi europei accade già. L’Italia la smetta di essere un vergognoso fanalino di coda”.