Lavoratori settore ambientale, Nonno (Fdi): “siano messi nelle condizioni di operare in piena sicurezza”

“A margine della scomparsa di un lavoratore di Asia, alla cui famiglia va la mia vicinanza, per cause che sono imputabili al maledetto Coronavirus, chiedo che le aziende dell’indotto ambientale attivino scrupolosamente tutti i protocolli previsti dai decreti Governativi e Regionali sul COVID-19 e che le Asl competenti avviino gli appositi controlli, al fine di garantire che gli operatori siano messi nelle condizioni di operare in piena sicurezza, a tutela della propria salute ed incolumità”.
“Per quel che concerne i lavoratori di Asia in senso stretto, gli stessi in questo momento lavorano senza le benché minime misure di sicurezza, senza un numero di mascherine adeguato e senza le apposite protezioni. Chiedo che l’Asl e la Giunta comunale pongano immediatamente rimedio a questa situazione provvedendo a rifornire i lavoratori di tutto quanto necessario a proteggersi dal COVID-19, cadenzando con continuità, inoltre, la indispensabile sanificazione di tutti i locali della azienda partecipata”.
È quanto dichiara in una nota il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Marco Nonno.