M5S, Ciarambino: “Goffa apertura del giovane Sarracino al dialogo con il Movimento”

La capogruppo regionale: “Forse era all’estero quando De Luca ci censurava e ci bocciava ogni proposta per la Campania”

“E’ un tentativo piuttosto goffo e forse dettato dall’inesperienza quello di Sarracino di aprire al dialogo con il Movimento 5 Stelle, definendoci arroganti e spinti dal pregiudizio. Se questo è l’incipit di un tentativo di apertura, sarà difficile che la discussione possa approdare al livello che a noi interessa, ovvero quello dei temi fondamentali per il rilancio della nostra terra. Marco Sarracino, complice la sua giovane età o forse qualche esperienza di formazione che lo ha costretto lontano dall’Italia, deve essersi perso gli ultimi cinque anni in Consiglio regionale. Anni caratterizzati da atteggiamenti di continua chiusura a ogni nostra proposta e da autentici atti di censura, con tanto di circolare bavaglio a firma proprio di quel governatore che il neo segretario provinciale del Pd vorrebbe imporre come punto di partenza del loro progetto politico. Potremmo fargli molti esempi di quel linguaggio violento e volgare, spesso sfociato in offese personali, sdoganato da De Luca per essere utilizzato contro il Movimento. Ci aspettiamo aperture più rispettose e incentrate sul lavoro urgente e serissimo che c’è da fare per la Campania”. E’ quanto dichiara la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino.