Salerno | Da giovedì la 13esima edizione del “Premio Best Practices per l’innovazione”

Un momento della conferenza stampa

SALERNO. 100 progetti in gara e 16 case history delle precedenti edizioni per un totale complessivo di 116 progetti, di cui 47 aziende e 69 startup/spin-off universitari provenienti da 12 regioni italiane. Oltre 100 gli attori dell’ecosistema tra agenzie per lo sviluppo, venture capital, innovation academy, banche, incubatori, atenei e centri di ricerca, piattaforme di equity, sponsor e media partner. Sono questi i numeri della XIII edizione del Premio Best Practices per l’Innovazione, iniziativa organizzata da Confindustria Salerno con il sostegno di Sviluppo Campania e Camera di Commercio di Salerno, finalizzata a diffondere e promuovere la cultura dell’innovazione, attraverso la presentazione di progetti concreti e dei risultati prodotti.

Dopo un tour di 14 tappe regionali e nazionali, l’evento conclusivo si terrà alla Stazione Marittima di Salerno giovedì 5 e venerdì 6 dicembre, dalle 9 alle 18. La partecipazione all’evento è gratuita ed aperta al pubblico.

Nel corso degli anni il Premio Best Practices per l’Innovazione, co-organizzato dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici, Comitato Piccola Industria e Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Salerno, ha assunto una dimensione nazionale. Nella XIII edizione, intitolata “Connettere per Innovare”, saranno ben rappresentate la Campania, presente con 50 progetti in gara, la Lombardia con 10, il Lazio con 9, la Calabria e Basilicata con 7, e la Puglia con 6. Abruzzo, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Toscana e Umbria le altre regioni di provenienza dei progetti.

Tra le novità di questa edizione, la sezione dedicata a progettualità dell’economia del mare, sui temi: Ambiente marino e fascia costiera; Biotecnologie blu; Energie rinnovabili dal mare; Risorse abiotiche marine; Cantieristica e robotica marina; Skills & Job; Infrastrutture di ricerca; Sostenibilità e usi economici del mare, organizzata da Confindustria Salerno nell’ambito della partnership con il gruppo di lavoro dell’iniziativa comunitaria URBACT BluAct. 12 i progetti in gara in questa sezione.

Anche in questa edizione, circa 70 tra studenti e dottorandi saranno coinvolti nell’hackathon organizzato da Confindustria Salerno in collaborazione con SellaLab Gruppo Banca Sella, Università degli Studi di Salerno, Green Generation Hub e Serra della Idee con l’obiettivo di promuovere tra i giovani la cultura aziendale mettendoli a confronto con challange lanciate dalle aziende Marina D’Arechi, Jcoplastic Spa e Mate Consulting Srl.

Il Premio Best Practices per l’innovazione ospita, poi, un laboratorio di “Fabbricazione Digitale” per presentare nuove tecnologie per l’artigianato digitale e la manifattura avanzata. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Medaarch offre a imprese e studenti la possibilità di conoscere e sperimentare le soluzioni digitali più avanzate che trovano applicazioni nell’Industria 4.0.

Nell’ambito dell’iniziativa, sono previsti due momenti di approfondimento con i principali stakeholder nazionali dell’ecosistema dell’innovazione: il primo, in programma giovedì 5 dicembre sul tema “Innovazione e trasformazione digitale: strategie e policy”; il secondo, venerdì 6 dicembre, dal titolo “Vision sull’ecosistema a supporto delle startup italiane”.