Casoria, Centrodestra: “Maggioranza viola regole, abbandonata l’aula”

“Se abbiamo abbandonato l’aula del Consiglio Comunale è perché non è più tollerabile che si inseriscano all’ordine del giorno provvedimenti non sottoscritti nella conferenza dei capigruppo, in dispregio del Regolamento comunale oltre che delle più elementari regole democratiche “. Lo affermano i consiglieri di opposizione di centrodestra del Comune di Casoria Angela Russo, Orsino Esposito, Gennaro Fico, Maria Laura Pugliese e Gennaro Trojano.

“È scandaloso inoltre che un presidente d’assemblea – aggiungono – consenta l’interruzione di una seduta senza consultare tutte le forze politiche in aula pur di consentire ai sostenitori del sindaco di tenere una riunione di maggioranza neanche le istituzioni fossero sedi di partito”.

“Naturalmente – sottolineano – abbiamo preteso che fosse messo tutto a verbale, forzature e violazioni delle norme ma anche le gravi omissioni politiche e amministrative a partire da quelle sul mancato intervento sugli edifici scolastici a rischio crollo, peraltro evidenziato in una specifica interrogazione, che espongono al pericolo l’incolumità degli alunni e dei docenti “.

“Chiaramente, ma denunciamo anche questo, non ci sorprende il fatto che dopo l’abbandono dell’aula da parte delle opposizioni, senza alcun dibattito e con votazioni sulla lettura per titoli dei provvedimenti inseriti all’ordine del giorno, la maggioranza, seppur con alcune defezioni tra le sue fila, ha approvato tutto con una rapidità tanto sorprendente quanto sospetta”, concludono gli esponenti di centrodestra