Regione campania | Difensore Civico: “lavoro, con poteri sostitutivi finita odissea lavoratori cmo”

“Il Commissario ad acta avv. Ivan  Pacifico,  nominato dal Difensore Civico presso la Regione Campania, avv. Giuseppe Fortunato, ha dato, oggi, a Torre Annunziata, l’autorizzazione per il trasferimento del CMO, ponendo fine all”odissea’ dei 69 lavoratori licenziati”.

A darne notizia è una nota del Difensore Civico della Regione Campania.

 “Questa vicenda è un caso-simbolo di ‘malamministrazione’:  69 lavoratori licenziati da un anno per un groviglio burocratico dovuto al fatto che l’azienda CMO, obbligata a lasciare i precedenti locali perchè dichiarati non idonei, non poteva continuare le attività in altro locale perchè mancava l’autorizzazione richiesta” – ha sottolineato Fortunato, che ha spiegato: “la Città di Torre Annunziata aveva detto che non poteva dare l’autorizzazione richiesta perché aspettava il parere dell’ASL e della Regione Campania, la quale, come è stato accertato, non aveva alcuna competenza; l’ASL aveva detto  che non poteva dare il parere perché non aveva avuto risposta dalla Regione Campania; insomma, una situazione di paradossale burocrazia il cui prezzo è stato pagato dai lavoratori e dalle loro famiglie, che si sono rivolte al Difensore Civico”.

 “Si è, quindi, giunti ad ottenere il parere favore sulla idoneità dei locali da parte del Comando dei Vigili del Fuoco locali e l’autorizzazione alla ripresa del lavoro interrotto, con diposizione, in via sostitutiva, del Commissario ad acta” –  ha concluso Fortunato -:  una vicenda a ‘lieto fine’ di cui sono particolarmente soddisfatto ed orgoglioso in un momento storico che vede i lavoratori in grave difficoltà ed un tessuto economico e sociale in Campania sempre più debole”