Salerno, tutto pronto per la 29esima edizione della sagra “Lagane e ceci”

    Un momento della conferenza stampa

    SALERNO. Mancano davvero pochi giorni al taglio del nastro della 29esima edizione della sagra “Lagane e ceci”. L’evento che si terrà dal 19 al 23 luglio nella frazione di Rufoli, è stato presentato nella sala Giunta del Comune di Salerno alla presenza del consigliere Leonardo Gallo.

    Organizzata dall’associazione San Michele, la sagra non è solo un’occasione per far felici i più golosi. Questa edizione sarà dedicata agli artisti di strada che si esibiranno per tutte e cinque le serate.

    Il 19 luglio, per la serata inaugurale, faranno da apripista i talentuosi artisti della compagnia di canto popolare dei Picarielli, conosciuti per la maestria con cui hanno saputo avvicinare il pubblico più giovane ai ritmi tradizionali della nostra terra. Mariano Fiore, in arte Malabariano, Matteo PallottoAnnalusi Rapicavoli e Marco Previtera della Compagnia Circo Ramingo saranno invece gli artisti di strada pronti a emozionare grazie al loro talento.

    Sabato 20 luglio si continua idealmente a ricalcare le orme tracciate dalle sonorità campane, rendendo protagonista il celebre gruppo Soleado Tribute Band, la cover band tutta salernitana di Pino Daniele, nuovamente in compagnia del talento circense di Malambrino, Matteo Pallotto e della Compagnia Circo Ramingo.

    Domenica 21  si chiuderà il fine settimana con le sonorità swing degli Stregatti, la band divenuta celebre per essere riuscita a riportare in auge tra il grande pubblico le sonorità indimenticata del rock and roll anni ’50, e con il mix di equilibrismi e giocoleria di Mariano Fiore e Matteo Pallotto.

    Lunedì 22 e martedì 23 conclusione affidata al gruppo Salerno Periferia, la affiatata band che ha saputo fare dell’alternanza tra la canzone classica napoletana e gli intramontabili balli di gruppo la propria forza caratterizzante. Tutte le cinque serate, infine, saranno rallegrate dalle sonorità classiche della posteggia napoletana di Lino Sabella.

    Si ricorda che gli stand apriranno alle 20.30. Oltre al classico tegamino di lagane e ceci, sarà possibile degustare panini farciti, pizzette con i fiori di zucca, melanzane arrostite e allardate e tantissimi dolci, il tutto servito con dell’ottimo vino rosso.

    Data l’enorme affluenza registrata nel corso degli anni, gli organizzatori consigliano di arrivare alla sagra seguendo il percorso Sala Abbagnano-Giovi-Rufoli.