Luigi Di Maio resta capo politico dei 5 Stelle. “Ora una nuova struttura organizzativa”

Luigi Di Maio

ROMA. Luigi Di Maio resta il capo politico del Movimento Cinque Stelle. Così ha deciso la Rete.

“Sono appena stati pubblicati i risultati della votazione sulla fiducia a me come capo politico – ha scritto su Facebook il ministro dello Sviluppo economico poco dopo le 20 – Con 56mila 127 voti e l’80% di consensi, su Rousseau abbiamo segnato il record assoluto di partecipazione a una votazione per il Movimento 5 Stelle. Ed è anche il record mondiale per una votazione on line in un singolo giorno per una forza politica. Vi ringrazio tutti e vi voglio bene! Ringrazio chi mi ha confermato la fiducia, chi si è astenuto e chi ha votato contro. Non mi monto la testa, questo è il momento dell’umiltà”.

Di Maio, forte del risultato ottenuto, deve però ora pensare a come recuperare il consenso perduto. “La riconferma del mio ruolo di capo politico – spiega – è solo il primo passo per avviare una profonda organizzazione del Movimento 5 Stelle, per renderlo più vicino ai cittadini, ai territori, per rimarcare la nostra identità e per permettere a questo Governo di realizzare quella idea di Paese che abbiamo costruito negli ultimi 10 anni con esperti, portavoce ed attivisti”.

I grillini stanno per darsi un organismo che, nei partiti tradizionali, si sarebbe chiamato Direzione nazionale. “Tra qualche settimana – scrive infatti il ministro – conoscerete la nuova struttura organizzativa che per me deve prevedere compiti ben precisi in capo a persone individuate dal Movimento, penso a deleghe sull’economia, i territori, le liste civiche, le imprese, il lavoro, l’ambiente, la sanità, la tanto discussa comunicazione, tutte questioni che sono sempre state in capo a me, vista l’assenza di una struttura interna. Tutti coloro che si occupano di un settore in Italia devono poter interloquire ogni giorno con una persona del Movimento che cura il loro tema di interesse”. A breve potrebbero uscire fuori i primi nomi.

Intanto per la fine della settimana è previsto un incontro con i consiglieri regionali grillini, lunedì uno con i sindaci e sabato prossimo quello con i consiglieri comunali. Poi via libera alle assemblee regionali che vedranno la presenza dello stesso Di Maio. “Sono sicuro – conclude – che insieme ripartiremo più forti di prima. Per il Movimento 5 Stelle e per il Governo italiano che sosteniamo”.