Puc a Cava de’ Tirreni, l’invito di Murolo a riflettere sul destino dell’ex Manifattura Tabacchi

Il portavoce di "Siamo Cavesi" Marcello Murolo

CAVA DE’ TIRRENI. Riflettere bene sul futuro dell’ex Manifattura Tabacchi in viale Crispi. È l’invito che il portavoce del movimento “Siamo Cavesi”, Marcello Murolo, rivolge all’Amministrazione metelliana che si appresta a votare il Piano urbanistico comunale.

“L’Amministrazione – spiega Murolo – ha previsto che l’area venga destinata per intero a parco verde e parcheggi, mentre l’ex sindaco Marco Galdi ha rilanciato il progetto, messo a punto quando era alla guida della città, di realizzare un complesso di housing sociale. Le due idee in astratto sono entrambe belle e utili. Poiché non esistono risorse illimitate bisogna scegliere”.

E Murolo invita a fare questa scelta tenendo presente quale sia la cosa più utile ai bisogni dei cittadini. “Che sia opportuno offrire la possibilità a determinate categorie di cittadini di avere una casa, mi sembra una cosa evidente – dice – Che Cava abbia già una buona offerta di parcheggi mi sembra altrettanto evidente. Il problema semmai è quello di incentivare l’utilizzo di quelli più periferici. Infine, perché duplicare un parco nel centro della città invece di concentrarsi sul miglioramento di quelli esistenti che spesso non si presentano in buone condizioni? Oltretutto l’idea di aumentare le aree verdi potrebbe essere meglio indirizzata verso il recupero delle aree collinari, dove si potrebbero realizzare percorsi attrezzati e iniziative simili”.

Quindi, conclude Murolo, la cosa migliore è utilizzare per questa importante decisione urbanistica un metodo di analisi più accurato ed affidabile.