Cava de’ Tirreni, al via “Gli Stati Generali della Cultura”

La locandina dell'evento

CAVA DE’ TIRRENI. Domani mattina, sabato 11 maggio, alle ore 10.30, presso l’aula Consiliare Sabato Martelli Castaldi del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni,  si terrà il primo incontro de “Gli Stati Generali della Cultura”, promossi dall’Amministrazione Servalli, assessorato alla Cultura, Istruzione e ai Rapporti con l’Università.

“Con Gli Stati Generali della Cultura – afferma il vice sindaco e assessore alla Cultura, Armando Lamberti –  si avvia una fase di riflessione, con il coinvolgimento ed il contributo attivo della cittadinanza, delle associazioni culturali che operano sul territorio ed il supporto di esperti esterni di chiara fama, per definire le linee della politica culturale della e nella città e, in particolare, le modalità di utilizzo dei grandi contenitori di cui la città dispone”.

Nel corso degli incontri, che proseguiranno sabato 1, 22 giugno e 13 luglio, si metteranno a confronto le migliori esperienze nei vari settori culturali con l’obiettivo di implementarle nella realtà cavese.

Nel corso degli incontri professionisti e operatori della cultura e dello spettacolo, esperti, studiosi, associazioni e forze sociali si confronteranno sulle prospettive della cultura come volano di sviluppo della Città.

Dopo gli interventi introduttivi del sindaco Vincenzo Servalli e del professore Roberto Parente, Armando Lamberti, presenterà il Progetto “Cava de’ Tirreni Città Parco Culturale” e il sito www.statigeneralidellacultura.cavadetirreni.sa.it.

Sarà, poi, presentato il progetto “La custodia dell’eredità culturale negli Scriptoria delle Grandi Abbazie”, con la partecipazione dei docenti Elena Merino Gomez (Università degli Studi di Madrid) e Gianluigi De Mare, Vincenzo Piluso, Giovanni Sciancalepore e Renato Benintendi (Università degli Studi di Salerno), del generale Fabrizio Parrulli, Comandante Nazionale Tutela del Patrimonio Culturale, del generale Mauro Cipolletta, direttore generale Progetto Grande Pompei.

A seguire ci sarà la lectio magistralis di S. Ecc. Raffaele Coppola, Procuratore Generale presso la Corte di Appello dello Stato Città del Vaticano, sul tema “Valorizzazione dei beni culturali di interesse religioso e Istituzioni ecclesiastiche”. Giulio Carpi, direttore dell’Istituto Europeo delle Creatività, presenterà il progetto “A Scuola di Management con San Benedetto” e il maestro Felice Cavaliere, direttore del Conservatorio “Gesualdo da Venosa”, presenterà il progetto “Scuola di Alta Formazione Musicale”. I lavori si concluderanno con la tavola rotonda sul tema: “Quali politiche per la cultura. Quale ruolo per l’imprenditoria privata”.