Salvini a Salerno per la campagna delle Europee. “Prossimo obiettivo liberare la Campania dai De Luca” – VIDEO

Un momento del comizio di Salvini a Salerno

SALERNO. Comizio in piazza Portanova per il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il leader della Lega ha tenuto un breve intervento per sostenere i candidati salernitani alle prossime elezioni Europee.

Tante le persone presenti ma non sono mancate le contestazioni alle quali hanno partecipato anche alcuni rappresentanti della Giunta del Comune capoluogo. Contestazioni che hanno caratterizzato anche la vigilia dell’iniziativa, con i rappresentanti del Movimento cinque Stelle che hanno sottolineato nei giorni scorsi come, secondo delibera di Giunta, non era possibile organizzare eventi politici in quella location. Tutto è stato superato con l’approvazione di una delibera ad hoc formalizzata poche ore prima dell’inizio dell’evento.

“Io vi ringrazio – ha detto Salvini alle persone presenti – ma un ministro non viene solo per ringraziare ma per portare dei fatti”.

E ha iniziato ricordando come i reati siano diminuiti del 15%, “ce ne sono ancora troppi – ha commentato – e io ringrazio Polizia e Carabinieri che stanno lavorando giorno e notte per andare a prendere quel delinquente che ha sparato ad una bimba di 4 anni e adesso sta lottando la sua battaglia”. Sull’immigrazione poi ha ribadito che i porti restano chiusi “perché prima vengono gli italiani in difficoltà e poi gli altri. E se il signore che fischia là in fondo vuole portare dieci clandestini a casa sua, portali. Hai vinto dieci clandestini da mantenere. Perché i compagni mi fanno impazzire. Accolgo io e paghi tu. Se vuoi accogliere te li mantieni. I pochi soldi che ci sono vanno prima ai disoccupati italiani. Anzi con i soldi che stiamo risparmiando grazie alla riduzione dell’immigrazione clandestina, assumiamo 8 mila poliziotti, carabinieri e vigili del fuoco”. E ha continuato citando l’approvazione della legge sull’educazione civica, quella sul diritto alla legittima difesa, “quota 100” e la pace fiscale.

Ha poi annunciato che per l’estate sarà approvata la legge per raddoppiare le pene per chi abbandona o maltratta gli animali mentre entro maggio il Senato approverà la legge che permetterà di accendere le telecamere negli asili nido, nelle scuole materne e nelle case di riposo. Ci sarà poi il tempo per fare la riforma della scuola e quella sulla giustizia. Naturalmente non è mancato un riferimento alle prossime elezioni Europee.

“Se mi date una mano il 26 maggio scegliendo la Lega, noi portiamo in Europa il meglio dell’Italia a partire da alcune battaglie che chi c’era prima di noi non ha combattuto. Ne ricordo una in particolare: vorrei andare in Europa a vincere la battaglia per difendere l’agricoltura italiana e la pesca italiana. Dobbiamo difendere i nostri imprenditori dalla concorrenza sleale di tutti gli altri. Ho la gioia di aver riunito le persone perbene da Nord a Sud senza distinzione di colore di pelle, di luogo di nascita. Su questo palco non ci sono superuomini o superdonne; ci sono italiani normali che però hanno a cuore l’Italia e gli italiani”. Endorsement particolare per il candidato Aurelio Tommasetti, rettore dell’Università degli studi di Salerno. “Lo ringrazio di volerci mettere la faccia. E spero che possa portare a Bruxelles l’esempio di una università che funziona, dove si lavora per merito non per raccomandazione. Nella Campania che ci piace va avanti chi merita. Non gli amici dei cugini o dei cognati e il prossimo obiettivo è liberare anche la Regione Campania dai De Luca”.