Salerno, tutto pronto per la Mostra della Minerva – VIDEO

La locandina dell'evento

SALERNO. Presentata al Comune di Salerno la 19esima edizione della Mostra della Minerva. Dal 12 al 14 aprile nella villa comunale saranno allestiti oltre 100 stand per esporre tutto ciò che è relativo alle piante rare e a quanto fa giardino. Organizzato dall’associazione Hortus Magnus, l’evento si arricchisce con convegni, mostre, laboratori, dimostrazioni, visite guidate e ben tre concorsi.

L’apertura della mostra sarà anticipata dal convegno “La conservazione di un giardino storico” in programma questo giovedì, 11 aprile, alle ore 18, presso la sala convegni della fondazione Filiberto e Bianca Menna.

“La Mostra della Minerva è un appuntamento atteso dai salernitani e da tante persone che verranno a Salerno – ha commentato il sindaco Vincenzo Napoli nel corso della conferenza stampa – perché è un’iniziativa elegante, bella, ricca di aspetti culturali”.

Molto fitto il programma. Si segnalano alcuni appuntamenti come la mostra di acquerelli botanici “In punta di pennello” a cura di Maria Rita Stirpe presso la sala Filiberto Menna, il percorso sensoriale curato da Aromatiche clagia e la mini rassegna “Conversazioni in villa” nel corso della quale si approfondiranno una serie di temi legati al settore florovivaistico.

“Le novità sono molte – ha commentato la presidente di Hortus Magnus, Clotilde Baccari Cioffi – Soprattutto daremo molta importanza a quello che è il ciclo delle stagioni e la regolarità del succedersi del tempo e per quanto riguarda i fiori con Flower Farm di Maria Formentini in cui si parlerà di fiori di taglio stagionali e poi con l’orto biodinamico che è una realtà che ripercorre quello che è l’orto giardino ma non è un orto forzato, bensì segue il tempo e che produce quello che il tempo può offrire. Ritorniamo nel bio sia come fiori che come frutti”.

Nel corso dell’incontro con i giornalisti, il primo cittadino ha anche voluto annunciare il prossimo ampliamento del Giardino della Minerva. “Si sta lavorando per il raddoppio dell’area. Proveremo ad acquisire questo nuovo pezzo dove installeremo il giardino dei veleni che è un luogo dove si coltivano erbe officinali sulla scorta della Scuola medica salernitana. I veleni come è noto presi in piccole quantità sono terapeutici. Qualora la cosa vada in porto ci sarà un ulteriore pezzo della città che verrà messo a disposizione degli studiosi, degli scienziati e dei cittadini che vorranno visitarlo”.

Print Friendly, PDF & Email