Napoli, IX Municipalità | Stesa a Soccavo,, la Municipalità: “Lo Stato garantisca sicurezza ai Cittadini”

NAPOLI, IX Municipalità – “Abbiamo appreso con sgomento che la scorsa notte nel cuore del Rione Traiano si è verificata l’ennesima stesa di camorra. Le forze dell’ordine hanno rinvenuto decine di proiettili sparati da chi crede di poter tenere sotto scacco un intero quartiere e una intera città. Noi come Municipalità ci battiamo quotidianamente per ribadire la sacralità del concetto di legalità sul nostro territorio. I ragazzi delle scuole, le parrocchie e la società civile fanno il loro possibile per ridare vivibilità ad un quartiere dove la criminalità organizzata è ancora forte. Gli sforzi dal basso, però, non possono bastare. Lo Stato deve garantire la sicurezza dei cittadini e deve farlo subito. Sono necessarie azioni forti a sostegno dei cittadini che stanno dando il loro impegno per la legalità. Le passerelle e le chiacchiere da salotto non bastano più e rendono vano tutto il lavoro fatto finora. Domani nella sede della nostra Municipalità a Soccavo ci sarà il tavolo di Osservazione Municipale sulla Sicurezza Urbana. Parteciperanno, tra gli altri, il vice-prefetto, l’assessore Clemente e i rappresentanti territoriali di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili Urbani. L’incontro di domani sarà l’occasione per chiedere la convocazione in prefettura del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza e ci auguriamo che dopo questo ennesimo episodio di sporca criminalità ci sia una inversione di rotta anche per quartieri troppo spesso dimenticati”.

Sono le dichiarazioni del presidente della IX Municipalità Lorenzo Giannalavigna che ha commentato l’ennesimo raid camorristico nel quartiere Soccavo.