Begani (Presidente AGCI):”Bene gli incentivi alla formazione 4.0 recuperati in Manovra economica”

Roma – Il Governo Conte ha compiuto una scelta qualificante e importante per le piccole e medie imprese italiane inserendo, nella legge di bilancio per il 2019, gli incentivi alla formazione (ampliata la dotazione dal 40% al 50%)” – così dichiara Brenno Begani, Presidente AGCI (Associazione Generale Cooperative Italiane) che sottolinea l’importanza di aver dato continuità alle tematiche della formazione sull’innovazione nell’ambito industria 4.0”. “Non bisogna dimenticare – ha aggiunto Begani – che in seguito all’avanzamento del processo delle tecnologie in alcuni settori, è reale il rischio dell’obsolescenza delle professioni tanto che si calcola che nei prossimi 15 anni circa 2 milioni di lavoratori rischieranno il posto di lavoro”. “Occorre pensare – sottolinea il Presidente AGCI – a un grande piano di investimento nella formazione che coinvolga imprese, cooperative, mondo scolastico”.

Print Friendly, PDF & Email