Elezioni in Francia, affluenza record: alle 12 al 26,63%. Mai così dal 1981

ph. ANSA/AFP

L’affluenza è di nuovo record al ballottaggio delle legislative in Francia: 26,63% a mezzogiorno, secondo i dati del ministero dell’Interno. Era stata del 25,90 alla stessa ora del primo turno. Era dal 1981 che non c’era un dato così elevato.

Non tardano ad arrivare i primi commenti dalla Russia e dall’Italia.

Lavrov: “Il secondo turno manipola la volontà degli elettori”

Le elezioni in Francia non ricordano molto la democrazia, il secondo turno è finalizzato a manipolare la volontà degli elettori, molti candidati potrebbero ritirarsi dal processo elettorale per avere l’opportunità di sconfiggere “conservatori o populisti”, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, come riferisce la Ria Novosti.

“Il primo turno delle elezioni parlamentari è passato, e ce ne sono due. Inoltre, il secondo turno, a quanto pare, è stato concepito proprio per manipolare la volontà degli elettori durante il primo turno, quando alcuni candidati possono ritirare le loro candidature essere persuasi a spianare la strada per sconfiggere, come si suol dire, conservatori o populisti, questo non somiglia molto alla democrazia”, ha detto Lavrov in un’intervista.

Fitto: “Se ci sarà coabitazione ne vedremo delle belle”

“Aspettiamo il risultato elettorale in Francia per capire l’esito e le conseguenze. Detto questo c’è un dibattito in corso in Francia che chiama in causa l’interpretazione della Costituzione e che, in caso di coabitazione, va valutato se l’indicazione di un commissario spetti al presidente della Repubblica o al governo francese. Se coabitazione sarà, ne vedremo delle belle”. Così il ministro per gli Affari europei, Raffaele Fitto, parlando degli effetti sull’Italia e sulle trattative per le nomine europee dopo i ballottaggi in Francia, dal palco di ‘Forum in masseria’ in corso a Manduria.

Salvini, “Avanti tutta, Le Pen e Bardella”

“Avanti tutta, Marine e Jordan!”. È il messaggio di incoraggiamento sui social del vicepremier e segretario della Lega Matteo Salvini, indirizzato ai leader del Rassemblement National Marine Le Pen e Jordan Bardella, nella giornata del secondo turno delle elezioni legislative in Francia.

Print Friendly, PDF & Email