Maturità 2024, vietato l’uso di cellulari e smartwatch e restrizioni per Internet

La circolare del MIM precisa le regole e i divieti per l’esame di Stato. Cosa rischia chi viola le disposizioni

“È assolutamente vietato, nei giorni delle prove scritte, utilizzare a scuola telefoni cellulari, smartphone e smartwatch di qualsiasi tipo, dispositivi di qualsiasi natura e tipologia in grado di consultare file, di inviare fotografie e immagini, nonché apparecchiature a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere” si legge nella circolare pubblicata dal Ministero dell’Istruzione e del Merito in vista degli Esami di Stato 2024. Il MIM ribadisce le regole per il corretto svolgimento delle prove scritte, che si terranno il 19 e il 20 giugno.

Il testo prosegue sottolineando il divieto di utilizzare “apparecchiature elettroniche portatili di tipo palmare personal computer portatili di qualsiasi genere in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite connessioni wireless, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica con qualsiasi protocollo”. I trasgressori verranno puniti con l’esclusione da tutte le prove d’esame.

Ai dirigenti scolastici il compito di vigilare “sulle apparecchiature elettronico-telematiche in dotazione alle scuole, al fine di evitare che durante lo svolgimento delle prove scritte se ne faccia un uso improprio”.

Per quanto riguarda le limitazioni nell’uso della rete internet il MIM spiega: “Tenuto conto della necessità di consentire l’espletamento delle operazioni di estrazione e stampa delle tracce delle prove scritte inviate con la modalità del plico telematico, in ognuno dei giorni dedicati a tali prove, sarà consentito, fino al completamento della stampa delle tracce, il collegamento con la rete internet esclusivamente da parte dei computer utilizzati: dal dirigente scolastico o da chi ne fa le veci; dal direttore dei servizi generali ed amministrativi, ove autorizzato dal dirigente scolastico o da chi ne fa le veci; dal referente o dai referenti di sede”. Dunque, durante lo svolgimento delle prove scritte, la connessione alla rete Internet di tutti gli altri computer presenti all’interno della sede scolastica dovrà essere disattivata.

“Per prevenire l’utilizzo irregolare della rete internet e delle connessioni di telefonia fissa e mobile” vigilerà la Struttura informatica del ministero, in collaborazione con la Polizia delle comunicazioni.

 

Print Friendly, PDF & Email