Claudia Sheinbaum è la prima donna a essere stata eletta presidente del Messico

“Per la prima volta in 200 anni di Repubblica ci sarà un presidente donna e avrà un effetto trasformativo. Grazie a tutti i messicani. Oggi dimostriamo con il nostro voto che siamo un popolo democratico”.

Con queste parole su X Claudia Sheinbaum ha commentato la sua vittoria alle elezioni presidenziali in Messico. È la prima donna a guidare il Paese.

Candidata di Sigamos Haciendo Historia, (che riunisce Morena, Verdi e Partito del lavoro) di centrosinistra, nonché del presidente uscente Andrés Manuel López Obrador, ha 61 anni ed è un ingegnere energetico.

È stata sindaco di Città del Messico, eletta nel 2017. Tra i successi del suo mandato c’è sicuramente quello di essere riuscita a dimezzare gli omicidi, la violenza dei gruppi criminali.

Ricordiamo che le urne in Messico si sono chiuse alle 20:00 ora locale, le 4:00 di mattina in Italia. Secondo il conteggio rapido pubblicato dall’Istituto nazionale elettorale, Claudia Sheinbaum ha vinto contro Xóchitl Gálvez, rappresentante di una coalizione di partiti di centro e di centrodestra, Fuerza y Corazón por México.

Ed avrebbe ottenuto un consenso compreso tra il 58,3% e il 60,7% dei voti. Naturalmente il risultato dovrà essere confermato dallo spoglio delle schede attualmente in corso.

Si è votato anche per i 500 deputati della Camera, i 128 senatori e i governi di nove Stati.

Questo trionfo del popolo messicano è il trionfo della rivoluzione delle coscienze e il riconoscimento da parte del nostro popolo del mandato di continuare e avanzare nella Quarta Trasformazione della Vita pubblica del Messico”, ha scritto ancora sui social il nuovo presidente, che sarà proclamato con un mandato di sei anni che inizierà il primo ottobre.

Nel frattempo sono arrivate anche le prime parole di congratulazioni.

La presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, si è congratulata con Claudia Sheinbaum per la sua “storica elezione come prima donna presidente del Messico”. “Il Messico e l’Ue condividono profondi legami storici, economici e culturali. Non vedo l’ora di rafforzare le nostre relazioni bilaterali sotto la tua guida”, ha scritto Von der Leyen su X.

Print Friendly, PDF & Email