San Giuseppe Vesuviano, Michele Sepe: ‘La lotta alla criminalità non ha colore politico’

Il candidato sindaco: ‘I cittadini meritano scelte chiare e nette: teniamo fuori dal Comune chi ha macchiato la nostra città’


“Il contrasto alla criminalità organizzata non ha colore politico: ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte. Ben venga l’attenzione del Prefetto e degli organi competenti in occasione del voto dell’8 e 9 giugno. San Giuseppe Vesuviano merita rispetto!” – dichiara il candidato sindaco Michele Sepe.
“San Giuseppe ha già pagato troppe volte le scelte scellerate di una malapolitica. Teniamo fuori dal Comune chi ha macchiato la nostra città. Solo attraverso un impegno comune e incisivo possiamo preservare l’integrità del nostro sistema democratico e ristabilire la fiducia dei cittadini nelle istituzioni” – continua il candidato, sostenuto da PD, M5S, CDU e dalle liste civiche Libera, Noi Scalesi e Noi per San Giuseppe Vesuviano.
“Pretendere liste pulite significa rispettare e garantire i nostri concittadini e un consiglio comunale all’altezza. La presentazione del casellario giudiziario è la prova della trasparenza della nostra coalizione. Questa è la volta buona: mettiamo al primo posto l’amore per la città, per il nostro territorio. I cittadini conoscono bene la moralità dei candidati e sapranno scegliere bene nella consapevolezza di ridare dignità e orgoglio a San Giuseppe e tenere fuori dal Comune chi ha macchiato la nostra città” – conclude Sepe.
Print Friendly, PDF & Email