Salute del Microbiota: grande partecipazione per il talk di prevenzione promosso da SYNLAB SDN

Il benessere intestinale e la salute del microbiota. Questo il tema del talk di prevenzione tenutosi presso il Punto Prelievi SYNLAB di Piazza Amedeo, 9, a Napoli. L’incontro ha fatto registrare grande partecipazione e notevole interesse da parte, con i professionisti dell’équipe di SYNLAB SDN che hanno dialogato con i partecipanti, fornendo utili consigli e raccomandazioni per preservare il proprio benessere intestinale ed evitare l’insorgere di patologie.

“Con il quarto appuntamento del ciclo di talk promosso da SYNLAB SDN confermiamo il nostro impegno per la diffusione della cultura della prevenzione – ha commentato l’AD di SYNLAB SDN Fabio Tedeschi – Al centro dell’incontro la salute del microbiota, che svolge una funzione fondamentale per il benessere intestinale ed è un prezioso alleato per un corretto metabolismo e un sistema immunitario efficace. Come sempre, abbiamo privilegiato un approccio multidisciplinare, coinvolgendo nel dialogo con i pazienti i nostri gastroenterologi, ginecologi, nutrizionisti e biologi molecolari per valutare con attenzione ogni aspetto della tematica trattata”.

“Dal punto di vista ginecologico le funzionalità del microbiota sono ancora oggetto di studio – ha analizzato la dott.ssa Iolanda Iannella, ginecologa di SYNLAB SDN – In particolare ci si concentra sull’estroboloma, una parte dei batteri del microbiota che può agire sul corretto funzionamento degli estrogeni. Quando si viene a creare una condizione di disbiosi, ossia di squilibrio, questa può dare origine ad una sintomatologia che va indagata con una serie di test specifici come il myBIOME di SYNLAB, per garantire alla paziente non solo una corretta diagnosi ma anche una cura efficace”.

“Tensione addominale, gonfiore e dolore possono essere sintomi della disbiosi – ha specificato la dott.ssa Carmen Di Guida, nutrizionista di SYNLAB SDN – In caso di diagnosi certa, vanno eliminati dalla dieta alimenti come verdure a foglia larga e frutta e verdura con semi, che possono irritare il tratto intestinale”.

“Per agevolare la salute del microbiota – ha aggiunto la dott.ssa Giovanna Perillo, nutrizionista di SYNLAB SDN – è necessario seguire stili di vita corretti, evitando sedentarietà, alcool e fumo. Dal punto di vista dell’alimentazione, è consigliata una dieta mediterranea, ricca di fibre, antiossidanti e alimenti probiotici che contengono batteri buoni come bifidobatteri e lattobacilli”.

“Oggi sono disponibili diversi test per valutare la salute del microbiota – ha spiegato la dott.ssa Anna Laura Gambardella, coordinatrice Biologia Molecolare SDN – Vi sono test colturali per l’isolamento e la crescita batterica, test diretti o indiretti di immunochimica fino ai test di metagenomica, che consentono di sequenziare l’intero genoma del microbiota”.

“I disturbi funzionali gastrointestinali e l’alterazione della flora batterica, spesso associati all’ipersensibilità viscerale e alle alterazioni della motilità intestinale creano disturbi frequenti e invalidanti – ha commentato la dott. ssa Alessandra d’Alessandro, gastroenterologa di SYNLAB SDN – Non esiste ancora una terapia mirata e specifica ma c’è grande interesse da parte del mondo scientifico per comprendere il potenziale dei miliardi di batteri che compongono il microbiota. La progressiva conoscenza ci consente di agire sulla disbiosi e può aiutare i pazienti da un punto di vista sintomatologico e di qualità della vita”.

Nell’ambito dell’iniziativa di prevenzione, ai partecipanti è stata offerta la possibilità di beneficiare di una consulenza gratuita di orientamento della durata di 15 minuti con uno dei medici specialisti presenti all’incontro e di un checkup intestinale o gastrointestinale con tariffa agevolata.

Print Friendly, PDF & Email