Giovani e digitalizzazione: verso le elezioni europee dell’8 e 9 giugno. La città di Torino accoglie con ammirazione il tour istituzionale nazionale

Nicastri, fondazione Aidr: il nostro obiettivo è informare e coinvolgere i giovani italiani nelle dinamiche e nelle opportunità offerte dall’Unione Europea
Spada, parlamento europeo: il modello Aidr un esempio concreto di coinvolgimento dei giovani nel dialogo con le istituzioni europee

Proseguendo il viaggio attraverso l’Italia per promuovere la conoscenza e l’importanza delle istituzioni europee tra i giovani, la tappa del tour istituzionale nazionale piemontese “Giovani, digitalizzazione, europee2024” si è tenuta presso il Liceo Vittoria e il Liceo artistico Renato Cottini di Torino. Questa iniziativa, promossa dagli Uffici del Parlamento e della Commissione Europea in Italia insieme alla Fondazione AIDR (www.aidr.it), mira a coinvolgere attivamente gli studenti nel dialogo europeo attraverso l’uso di tecnologie avanzate.

Equipaggiato con un bus fornito da Sic Europe, partner di Aidr, il tour offre una piattaforma mobile attrezzata per facilitare incontri e discussioni tra gli studenti e rappresentanti delle istituzioni europee e nazionali. Dopo il successo della tappa di Alessandria, il bus ha fatto tappa a Torino, dove ha ricevuto una calorosa accoglienza dagli studenti, dal dirigente scolastico Marcella Bodo e dai professori Roscagno e Leccia del Liceo Vittoria. Nel pomeriggio il bus si è recato presso il Liceo artistico Renato Cottini, accolto dagli studenti del quinto anno e dal professore Zizzi.

La giornata a Torino è stata caratterizzata da una vivace partecipazione degli studenti dei rispettivi istituti scolastici, che hanno avuto l’opportunità di esplorare vari aspetti della vita e delle politiche dell’Unione Europea, grazie all’uso di tecnologie innovative. Il professore Roscagno ha espresso “la sua gratitudine per l’iniziativa, sottolineando come offra una preziosa opportunità agli studenti di ascoltare direttamente le numerose opportunità messe a loro disposizione dalle istituzioni europee”.

Importanti contributi sono stati forniti da remoto da Fabrizio Spada, capo delle relazioni istituzionali degli Uffici del Parlamento europeo in Italia, e negli istituti scolastici dai rappresentanti della Fondazione Aidr, Andrea Fiorilli, podcaster fondazione Aidr, Vito Coviello, Rocco Terracciano e Chiara Fenti, membri AIDR, Michael Rignu Wepnjè, responsabile Aidr regione Piemonte, che hanno illustrato il programma del tour e discusso l’importanza della partecipazione democratica e dell’engagement civico nei confronti delle istituzioni europee, stimolando gli studenti a impegnarsi attivamente nella vita democratica europea e a partecipare alle prossime elezioni europee dell’8 e 9 giugno.

L’evento si è concluso con un’attività interattiva che ha permesso agli studenti di simulare il processo di voto nel Parlamento europeo, utilizzando i visori Oculus Meta Quest 3 forniti da VISUAL PRO, partner di Aidr. Inoltre, attraverso l’utilizzo del SocialBooth, gli studenti hanno potuto creare contenuti social personalizzati, promuovendo così l’engagement e la partecipazione attiva.

Questo tour – ha dichiarato Mauro Nicastri, presidente della fondazione Aidr – rappresenta un passo fondamentale verso l’obiettivo di informare e coinvolgere i giovani italiani nelle dinamiche e nelle opportunità offerte dall’Unione Europea, sottolineando l’importanza della loro partecipazione attiva e consapevole alla vita democratica europea”.

Print Friendly, PDF & Email