Poker Napoli: la squadra azzurra vince 4-2 sul campo del Monza

Bentornato Napoli!

Ieri la squadra di Francesco Calzona è tornata a splendere e a regalarci una partita contro il Monza degna del terzo scudetto vinto lo scorso anno.

Una grande vittoria quella del Napoli che va certamente celebrata, ottenuta sul campo del Monza per 4-2 grazie ad una pazzesca rimonta maturata nei primi minuti della ripresa. Segnano tutti: da Osimhen, Raspadori, a Zielinski e Raspadori. Quattro gol uno più bello dell’altro.

Giusta la lettura della partita da parte dell’allenatore, così come i cambi effettuati nel corso del match: “Chi è entrato ha fatto benissimo: Simeone e Raspadori anche con il Barcellona hanno dato il loro apporto”, ha dichiarato l’allenatore Calzona ai giornalisti dopo la partita.

“Non credo di aver sbagliato formazione, all’inizio si fanno delle scelte in base a quello che vedo in settimana. Kvaratskhelia e Ngonge venivano da un periodo di inattività, così ho preferito inserirli dall’inizio e non a partita in corso”.

“So benissimo che abbiamo un potenziale offensivo di livello, ma i problemi difensivi mi disturbano tantissimo. Ci lavoriamo in settimana, ma dobbiamo continuare perché anche oggi abbiamo preso due gol nelle uniche due occasioni concesse”.

“Non è un problema della linea difensiva, ma è un problema di squadra: si pressa male, quando ci puntano ci trovano impreparati. Quando giochi così tanto il tempo per allenarti è minimo. Sono contento che facciamo gol: lavoriamo tanto sotto questo aspetto. Abbiamo giocatori di grande qualità in avanti”.

E sulla questione partecipazione all’Europa League: “Siamo condannati a guardare partita dopo partita, non dipende solo da noi, ma anche dagli avversari. Dobbiamo continuare a vincere per cullare qualche speranza, che ci sarà solo se giochiamo come nel secondo tempo”.

Nel frattempo il presidente Aurelio De Laurentiis è tornato attivo sui social dopo la grande vittoria. E ha affidato a X i suoi pensieri: “Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”.

Il patron azzurro è convinto di non meritare il settimo posto nella classifica di quest’anno, così come è convinto che la sua squadra abbia tutte le capacità per raggiungere il posto in Europa League.

Ricordiamo che se così non dovesse essere sarebbe la prima volta per il Napoli dopo ben 14 anni di fila: il club azzurro in questi 14 anni appunto ha sempre partecipato o alla Champions League o all’Europa League. Record!

Così con la vittoria sul Monza, gli azzurri hanno scavalcato la Lazio, mantenendo invariata la distanza (-7) dalla Roma, attualmente quinta.

Print Friendly, PDF & Email