Elezioni Abruzzo, Paganini: “Centrodestra unito più credibile. Risultati ottenuti ottimi segnali per Forza Italia”

“Complimenti a Marco Marsilio confermato per un secondo mandato alla guida della Regione Abruzzo, bravissimo a mantenere unito il Centro Destra pur riconoscendo le diversità di ciascuna delle tre forze partitiche, dietro a un programma concreto per lo sviluppo dell’Abruzzo”. Così, in una nota, l’analista socioeconomico Pietro Paganini commentando i risultati delle elezioni regionali in Abruzzo.

E ha proseguito “netta la prevalenza di FI che, andando questa volta ben oltre i numeri delle precedenti Regionali e Politiche (più del 14% dei consensi), ha degnamente occupato lo spazio politico tra Giorgia Meloni e il Partito Democratico, spazio che dovrà essere conquistato sempre più con scelte e un programma di stampo liberale che mettono al centro il cittadino e le imprese, l’Italia del fare con le giuste regole e la ridotta burocrazia. Tajani, che non a caso è di cultura liberale, sta portando avanti proposte coraggiose, non populiste e capaci di stimolare la concorrenza e promuovere la prosperità”. Questa, secondo il Prof. Paganini, dev’essere “la prospettiva per coinvolgere tutti quei moderati che cercano un’alternativa credibile, rappresentativa e che vogliono promuovere il cambiamento. Tajani sta dimostrando che i moderati, i liberali e i popolari possono convivere in Forza Italia, dandogli una casa, cosa che Italia Viva, Azione e il PD non sono e non possono essere”, ha concluso in riferimento anche alle prossime europee.

Print Friendly, PDF & Email