Napoli. Crollo via Morghen, Papa (Lega): “Manutenzione sottosuolo allarmante. Basta chiacchierare“ 

“Il crollo di questa notte in Via Morghen a Napoli, quartiere Vomero, arteria principale che si collega al museo di San Martino e Castel Sant’Elmo, una delle aree più turistiche della città, fa seguito agli altri eventi potenzialmente catastrofici occorsi negli ultimi mesi sul territorio collinare. L’elenco degli eventi franosi del sottosuolo è lungo: Via Solimena, Salita Arenella e anche fuori dalla V municipalità, ancora tantissimi altri episodi di pericolo e paura che per miracolo non si sono trasformati in tragedia”. Così, in una nota, Emanuele Papa consigliere V Municipalità Arenella-Vomero.

“Lo stato manutentivo e di sicurezza delle strade – prosegue -, dei sottoservizi, delle tubature, dell’arredo urbano, delle alberature e di tutto ciò che è presente nelle nostre strade è inquietante e ci consegna una condizione di pericolo e instabilità perenne che ci condanna ad una quotidiana ‘roulette russa’ dove non si è più al sicuro, nemmeno all’interno delle proprie abitazioni. Tutto ciò impone delle serie riflessioni sulla fragilità del sottosuolo, anche in vista a potenziali lavori di scavo, ma soprattutto deve essere un’allert non più procrastinabile per la realizzazione degli interventi necessari”.

“Il comune di Napoli e le municipalità faranno bene a valutare scrupolosamente tanti progettini, fiere e tutto ciò che in questo momento comporta pericoli per assembramenti in aree dove la manutenzione è assente da anni. La sicurezza, non solo in questi momenti, è prioritaria. A differenza di quanto fatto finora dalla sinistra al governo metropolitano, vanno concentrate tutte le risorse umane ed economiche per le verifiche e gli interventi necessari a restituire serenità alle nostre vite. Siamo stati fin troppo fortunati, anche questa volta, ora, non possiamo più permetterci di affidarci al caso. Basta chiacchiere”, conclude Papa.

Print Friendly, PDF & Email