Napoli, Premio Giornalistico Internazionale “Campania Terra Felix” al Procuratore Airoma e al Generale della Finanza Borrell

«La notizia deve raggiungere tutti, ovunque, ma raccoglierla e restituirla al lettore affinché la comprenda e ne comprenda il contesto in cui accade è affaire da giornalista. Tale impegno, sempre più svilito e faticosamente riconosciuto, è ciò che noi, invece, intendiamo promuovere e valorizzare». Queste le parole con cui Claudio Ciotola, presidente dell’associazione della Stampa campana “Giornalisti Flegrei”, descrive il ruolo dell’informazione al centro del Premio giornalistico internazionale “Campania Terra Felix” che sabato 2 dicembre a partire dalle 9.00, presso la Multicenter School di Pozzuoli, sarà consegnato ai vincitori della settima edizione nel corso della cerimonia di premiazione.
Organizzato dall’associazione con l’intento di premiare i giornalisti che promuovono l’amena Campania Terra Felix, in particolare i Campi Flegrei, e gli studenti, attraverso una sezione a loro dedicata, il premio, presentato da Rosaria Morra, attraverso le categorie speciali, valorizza anche le personalità che a vario titolo si sono distinte sul territorio.
A ricevere il riconoscimento quest’anno saranno, per la Carta Stampata, Emanuela Sorrentino, Pasquale Guardascione e Nello Mazzone de Il Mattino e Martina Chiaiese per il Roma; per la categoria Radio, Irene Romano e Vincenzo Mirabella; per i Social Media, Giuseppe Russo, autore di alcuni video su Napoli che sui social – e in particolare su Facebook – hanno ricevuto 60 milioni di visualizzazioni; il premio per il giornalismo sportivo andrà ad Andrea Esposito; il premio per il giornalismo televisivo, sarà di Francesco Mennillo e Luigi Snichelotto; sezione Magazine, Gianpasquale Greco, Pasquale Raicaldo, Rosario Scavetta e Antonio Sabbatino, per il WEB, Chiara Sorice; menzioni speciali per Maria Elefante, Francesca Ferrara, Corrado Caso, Daniele Bartocci, Floriana Schiano Moriello, e Vincenzo Scillia; il premio sezione Libri sarà assegnato a Giuliana Covella, Gianluca Albrizio e Gennaro Marco Duello, Guglielmo Moschetti, Giacomo D’Ippolito, e Gea Palumbo; infine, premiati per la Fotografia, Eugenio Blasi, Pasquale Gargano (fotoreporter di Istituzioni24). E saranno proprio alcuni scatti dei fotoreporter premiati, insieme agli scatti dei premiati degli anni precedenti, rielaborati in una stampa ad hoc, a fare da omaggio per i vincitori di questa settima edizione.
Il premio alla carriera giornalistica, destinato a chi per anni si è distinto nella professione, andrà ad Salvatore Campitiello, Elio Fusco, Saverio Russo, Pietro Funaro e Vittorio Larocca.
I premi speciali saranno assegnati per la Sanità, al Direttore della Struttura Complessa di Cardiologia e Coordinatore del Dipartimento D.E.A. presso l’Ospedale “Cardarelli” di Napoli, dott.Ciro Mauro; alla dott.ssa Olga Credendino, Direttore Responsabile reparto di Nefrologia ed Emodialisi dell’Ospedale Di Rilievo Nazionale Antonio Cardarelli di Napoli; e al dott. Nicola Maurea-Direttore della Struttura Complessa di Cardiologia; premio speciale “San Giustino Russolillo”, al Console della Repubblica del Bénin a Napoli,dott. Giuseppe Gambardella. La categoria “Ricercatori e Scienziati”celebra il professore Giuseppe Luongo, riferimento mondiale per la vulcanologia, e Guido Trombetti, già magnifico rettore della Federico II di Napoli.
Premio speciale Economia a Gianni Lepre. Insignito del premio speciale dedicato alle Forze dell’Ordine al Generale di Brigata Paolo Borrelli, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli Per l’Associazionismo, premiati Don Vittorio Zecconi per l’opera “Casa Donna Maria”; Fulvia Russo, per la fondazione “Il meglio di te” Onlus; e Francesca Rusciano per l’associazione “Arte nei Campi Flegrei”; per l’Associazionismo di categoria, invece, premiati Viridiana Myriam Salerno Segretario dell’Associazione della stampa Valle del Sarno;  e Valentina Carputo delegata regionale de“Le donne del vino”. Particolare attenzione è stata riservata anche alla Legalità e alle Pari opportunità visto il delicato momento storico, insigniti Annamaria Riccio, componente della commissione Pari Opportunità Ordine dei Giornalisti della Campania; e l’avvocato Diego Domenico Griffo, fondatore dello Studio legale “Griffo & Partners”. Premio speciale “Giustizia” per il Procuratore Capo della Repubblica di Avellino dott. Domenico Airoma; e la dott.ssa Maura Migliaresi, Dirigente Amministrativo della Procura della Repubblica di Napoli. L’imprenditoria frutto di artigianalità premierà il giovanissimo Giorgio Maiorano, Maestro Pasticciere giovane promessa della pasticceria italiana. E credendo fortemente nella missione della Cultura e dell’Arte non poteva mancare il riconoscimento speciale “Artisti” che vede protagonista quest’anno Ludo Brusco, voce deiMr. Hyde.
Uno spazio particolare sarà riservato alle scuole vincitrici: l’istituto Francesco Saverio Nitti di Napoli Liceo Scientifico, l’istituto Paritario Parificato J.J. Rousseau, la scuola secondaria di Primo Grado“Marino Guarano”, la scuola secondaria di Primo Grado “Gobetti -De Filippo”, l’Istituto Comprensivo Massimo Troisi Napoli, l’istituto Comprensivo Ciccone di Saviano,l’ISIS Boccioni, l’istituto Gobetti di Quarto, l’Istituto statale Falcone di Pozzuoli, l’istituto autonomo comprensivo San Prisco, l’istituto Comprensivo Palasciano Napoli, l’istituto Ferdinando Russo, l’istituto Il Cigno, l’ISIS Rita Levi Montalcini di Quarto, e l’Oasi del fanciullo; il tema scelto dalla giuria nella valutazione è stato quello predominante del femminicidio e dei beni architettonici.
Print Friendly, PDF & Email