Acerra, Gioventù Nazionale attacca D’Errico: “Indegno il degrado di Piazza Falcone e Borsellino”

Gioventù Nazionale Acerra attacca l’amministrazione D’Errico per non aver commemorato Paolo Borsellino

Gioventù Nazionale Acerra, movimento giovanile di Fratelli d’Italia, nei giorni scorsi come da tradizione decennale ha deposto una corona di fiori accanto alla targa in piazza Falcone e Borsellino, in occasione dell’anniversario della strage di via D’Amelio. Non manca un passaggio nei confronti dell’amministrazione comunale, per non aver organizzato alcuna cerimonia di commemorazione al giudice Borsellino e per lo stato di imbarazzante degrado in cui versa la piazza.
“È triste constatare – spiega Maria Pia La Ventura, presidente cittadino di Gioventù Nazionale – che l’amministrazione comunale non abbia commemorato la giornata del 19 luglio, anniversario della strage di via D’Amelio, in cui persero la vita Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta. Acerra è tra i pochissimi comuni d’Italia a non aver organizzato alcuna cerimonia istituzionale, ed è un fatto piuttosto mortificante e spiacevole. Altresì, lo stato di profondo degrado in cui riversano la piazza e la lapide commemorativa dimostra chiaramente che il tema del decoro e della legalità, spesso strumentalizzato da questa amministrazione, non sono prioritari. Borsellino rappresenta un esempio che va tramandato alle future generazioni: chiediamo maggiore rispetto per i simboli nazionali e maggiore attenzione allo stato in cui versano le piazze di questa città”.

Print Friendly, PDF & Email