Usa-Cina, incontro tra Blinken e Qin: “Colloqui sinceri, sostanziali e costruttivi”

Antony Blinken, il Segretario di Stato americano, ha incontrato il Ministro degli affari esteri della Repubblica Popolare Cinese e capo della diplomazia, Qin Gang.

Incontri di ‘disgelo’ tra le due super potenze mondiali, i cui rapporti, per una serie di cause (in primis Taiwan su cui la Cina non farà “alcun compromesso”), non erano così tesi dal 1979, anno in cui sono stati poi instaurati per la prima volta rapporti diplomatici tra i due Paesi.

Il colloquio tra i capi delle diplomazie di Cina e Stati Uniti si è svolto alla Diaoyutai State Guest House, nel distretto di Haidian della capitale cinese, ed è durato circa otto ore.

“Il Segretario di Stato Antony Blinken ha tenuto oggi a Pechino colloqui sinceri, sostanziali e costruttivi con il Consigliere di Stato della Repubblica popolare cinese e ministro degli Esteri, Qin Gang”. Così si apprende da una nota del Dipartimento di Stato Usa a conclusione del faccia a faccia”. “Il Segretario ha sottolineato l’importanza della diplomazia e del mantenimento di canali di comunicazione aperti su tutta la gamma di questioni per ridurre il rischio di percezione e calcolo errati”, continua la nota.

“Il Segretario ha sollevato una serie di questioni preoccupanti, nonché l’opportunità per esplorare la cooperazione su questioni transnazionali condivise con la Repubblica popolare cinese in cui i nostri interessi si allineano. Il Segretario ha chiarito che gli Stati Uniti difenderanno sempre gli interessi e i valori del popolo americano e lavoreranno con i suoi alleati e partner per far avanzare la nostra visione di un mondo libero, aperto e che sostenga l’ordine internazionale basato sulle regole”, spiega la nota.

“Anche il Segretario e Consigliere di Stato e ministro degli Esteri Qin ha sottolineato l’importanza di facilitare gli scambi tra il popolo degli Stati Uniti e della Repubblica popolare cinese. Il Segretario ha invitato a Washington il Consigliere di Stato e il ministro degli Esteri Qin per continuare le discussioni, e hanno concordato di programmare una visita reciproca in un momento per entrambi conveniente”, aggiunge il Dipartimento ed è proprio tenendo conto di ciò che il ministro cinese ha accettato l’invito a Washington.

Blinken e Qin hanno inoltre concordato di aumentare il numero dei  collegamenti aerei tra la Cina e gli Stati Uniti, oltre al numero degli studenti tra le due nazioni.

Ricordiamo che Blinken è il primo Segretario di Stato americano a recarsi in Cina in quasi cinque anni.

Altro incontro importante si sta verificando in queste ore: con Wang Yi, principale funzionario incaricato delle questioni diplomatiche all’interno del Partito Comunista Cinese, nonché vero e proprio punto di riferimento della politica estera cinese.

Print Friendly, PDF & Email