Berlusconi, funerali di Stato. Messaggi di Papa Francesco, Mattarella e Draghi

Ancora vicinanza e messaggi per la scomparsa di Silvio Berlusconi, che ricordiamo, è confermato, riceverà i funerali di Stato nel Duomo di Milano, mercoledì 14 giugno, alle ore 15:00.

“Informato del decesso dell’amato padre, senatore Silvio Berlusconi, desidera porgere a lei e ai familiari la sua
vicinanza, assicurando sentita partecipazione al lutto per la perdita di un protagonista della vita politica italiana, che ha ricoperto pubbliche responsabilità con tempra energica”, si è letto in una nota da parte di Papa Francesco.

Sua Santità, ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma “invoca dal Signore la pace eterna per lui e la consolazione del cuore per quanti ne piangono la dipartita. Mi unisco al cordoglio con un fervido ricordo nella preghiera”, a conclusione della nota.

“Apprendo con profonda tristezza la notizia della morte di Silvio Berlusconi, fondatore e leader di Forza Italia, protagonista di lunghe stagioni della politica italiana e delle istituzioni repubblicane. Berlusconi è stato un grande leader politico che ha segnato la storia della nostra Repubblica, incidendo su paradigmi, usi e linguaggi”, ha scritto invece il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La sua leadership, continua il capo di Stato, “ha contribuito a plasmare una nuova geografia della politica italiana” e da presidente del Consiglio “ha affrontato eventi di portata globale, come la crisi aperta dall’attentato alle Torri Gemelle, la lotta al terrorismo internazionale e gli sconvolgimenti finanziari alla fine del primo decennio del nuovo secolo”. È stato, ha concluso Mattarella, “una persona dotata di grande umanità e un imprenditore di successo, un innovatore nel suo campo” raggiungendo “posizioni di assoluto rilievo nell’industria televisiva e nel settore dei media, ben prima del proprio impegno diretto nelle istituzioni”.

Queste, invece, sono state le parole dell’ex presidente del consiglio Mario Draghi.

“Esprimo il più sentito cordoglio per la morte di Silvio Berlusconi, assoluto protagonista della vita pubblica italiana degli ultimi cinquant’anni. Da imprenditore ha rivoluzionato il mondo della comunicazione e dello sport, con spirito d’iniziativa e innovazione straordinari. Da leader ha trasformato la politica ed è  stato amato da milioni di italiani per la sua umanità e il suo carisma. Alla famiglia, ai dipendenti del suo gruppo, alla comunità di Forza Italia, le più sentite condoglianze”.

Print Friendly, PDF & Email