Sanremo 2023: vince Marco Mengoni con la canzone ‘Due vite’

“Fratelli d’Italia, l’Italia s’è desta, dell’elmo di Scipio s’è cinta la testa. Ché schiava di Roma Iddio la creò…”.

Si è aperta così la finalissima del Festival di Sanremo. La banda dell’Aeronautica militare, che quest’anno compie 100 anni, ha intonato, come tutto il teatro, l’Inno di Mameli sul palco.

Una pioggia di applausi per Amadeus che ha dato il via alla gara, non dopo aver ricordato i codici assegnati ai singoli finalisti in gara. “Il supereroe che mi ha accompagnato per tutto il  Festival”, Amadeus ha presentato così Gianni Morandi, che è salito sul palco con la chitarra intonando le canzoni più belle di Lucio Dalla.

È iniziata la gara. Elodie si è esibita cantando ‘Due’, grande interpretazione e presenza scenica. Subito dopo è toccato ai Colla Zio con ‘Non mi va’, canzone dal ritmo coinvolgente. Terza cantante in gara Mara Sattei con ‘Duemilaminuti’.

Un grande ritorno sul palco dell’Ariston, colei che ha tenuto a battesimo la prima serata del Festival, Chiara Ferragni. Un abito blu ed oro particolarissimo, parte dell’abito era in metallo, una sorta di scultura, simbolo di una donna e madre guerriera.

La gara è ripresa con Tananai e la sua ‘Tango’, cantata in modo impeccabile. Subito dopo Colapesce Dimartino con il brano ‘Splash’.

Sul palco poi è stato il momento di Giorgia con ‘Parole dette male’. La potenza della sua voce non ha eguali. Certezza. Settimo big in gara i Modà con ‘Lasciami’.

Super ospiti di questa ultima puntata i Depeche Mode. Hanno presentato il loro ultimo singolo e cantato i loro più grandi successi. Pubblico in sala in visibilio per la storia della musica.

Ultimo con ‘Alba’ è stato l’ottavo cantante in gara. Dopo di lui è stato il momento di Lazza con ‘Cenere’. Grande performance. Sul palco è arrivato Marco Mengoni con il brano ‘Due vite’. Emozione tangibile, grande voce e verità. Ci è piaciuto.

Attesissimo Gino Paoli. Un omaggio a lui, alla sua straordinaria carriera, ai suoi successi più grandi.

Undicesimo concorrente in gara, Rosa Chemical con ‘Made in Italy’. Achille Lauro in collegamento da Piazza Colombo insieme a Gianni Morandi sul Suzuki stage. La gara è ripartita poi con Cugini di Campagna e ‘Lettera 22’. Tredicesima esibizione per Madame con ‘Il bene nel male’. È toccato poi ad Ariete con ‘Mare di guai’. Subito dopo Mr. Rain con ‘Supereroi’, sempre commovente la presenza dei bambini sul palco. Grande.

La gara si è fermata un momento per permettere a Salmo di cantare in collegamento dalla nave Costa Smeralda di Costa Crociera.

Paola e Chiara con ‘Furore’ sono state il sedicesimo artista in gara. Bellissime nei loro abiti di color argento. Levante si è poi presentata sul palco con ‘Vivo’. Grande energia.

“Siete più tirchi sui carciofi quest’anno”. Ornella Vanoni vestita di rosso, stupenda, è stata accolta da Amadeus e si è esibita con quattro dei pezzi più iconici del suo repertorio. Poi è andata via a braccetto con Morandi e il suo mazzo di carciofi.

Con il codice 18, LDA ha cantato ‘Se poi domani’. Una bellissima Luisa Ranieri ha sceso le scale dell’Ariston con un abito lungo nero sexy. Talento, eleganza e bravura. Ha parlato del successo della fiction targata Rai1 ‘Lolita Lobosco’, questa sera in onda con l’ultima puntata. Diciannovesima esibizione per i Coma Cose con ‘L’addio’, sempre con un’esibizione raffinata e convincente.

Poi un momento molto commovente, che ha dato lustro all’amore tra Gianni Morandi e sua moglie Anna, un amore a cui davvero ispirarsi. Chiara Ferragni, infatti, ha omaggiato Anna con una stola di seta con una dedica per lei da parte di Gianni, riprendendo un post sui social scritto da lui qualche anno fa: “Ti risposerei altre 100 volte…”. Romantico bacio tra i due.

È toccato ad Olly poi esibirsi con ‘Polvere’. Subito dopo gli Articolo 31 con ‘Un bel viaggio’, che ha sigillato la ricomposizione del duo dopo tanti anni. Ha cantato il giovane Will con ‘Stupido’, prima esperienza sanremese per lui. “Terzo cuore” è stata la proposta per Sanremo di Leo Gassmann. Molto bravo. È stata la volta di Gianmaria, il cantante che ha vinto l’ultima edizione di Sanremo Giovani con ‘Mostro’.

È stato il momento di Anna Oxa con i suoi look fuori dal consueto con un’altra grande interpretazione della sua canzone ‘Sali’. Shari con ‘Egoista’ si è esibita al pianoforte. Penultima esibizione quella di Gianluca Grignani con ‘Quando ti manca il fiato’. Emozione. Ultimo Sethu con ‘Cause perse’.

I primi cinque finalisti sono stati Ultimo, Tananai, Lazza, Marco Mengoni e Mr. Rain, che si sono poi giocati a colpi di voti la vittoria.

Mentre questa è stata la classifica definitiva dal sesto posto in poi: Giorgia; Madame; Rosa Chemical; Elodie; Colapesce Dimartino; Modà; Gianluca Grignani; Coma Cose; Ariete; LDA; Articolo 31; Paola e Chiara; Leo Gassmann; Mara Sattei; Colla Zio; Cugini di Campagna; Gianmaria; Levante; Olly; Anna Oxa; Will; Shari; Sethu.

“Cari partecipanti, organizzatori e ospiti del Festival”, Amadeus ha letto la lettera del presidente dell’Ucraina, Zelensky. “Da più di sette decenni il Festival di Sanremo si sente in tutto il mondo. Si sente la sua voce, la sua bellezza, la sua magia, la sua vittoria. Ogni anno sulle rive del Mar ligure vince la canzone, vincono la cultura e l’arte. La musica vince e questa è una delle migliori creazioni della civiltà umana”. Sfortunatamente, ha aggiunto Zelensky, “per tutto il tempo della sua esistenza l’umanità crea non solo cose belle e purtroppo oggi nel mio Paese si sentono spari ed esplosioni. Ma l’Ucraina sicuramente vincerà questa guerra: vincerà insieme al mondo libero, vincerà grazie alla voce della libertà, della democrazia e certamente della cultura”. Sul palco più si è esibita la band militare ucraina.

Così è stato proclamato il vincitore della 73a edizione del Festival di Sanremo: un solo nome, Marco Mengoni.

“Volevo dedicare questo premio a tutte le donne che hanno partecipato, che sono delle cantanti meravigliose. Nella top five siamo arrivati in cinque ragazzi…”. Ha dichiarato il vincitore ai giornalisti. Grande commozione ed umiltà. A decidere il vincitore sono stati il televoto con un peso del 34%, la sala stampa con il 33% e la demoscopica con il 33%.

La classifica finale: Marco Mengoni, Lazza, Mr. Rain, Ultimo, Tananai.

Questi gli altri premi assegnati alla 73a edizione del Festival di Sanremo: Premio della Critica Mia Martini a Colapesce Dimartino; Premio della Sala Stampa Lucio Dalla, sempre Colapesce Dimartino; Premio Sergio Bardotti per il miglior testo: Coma Cose; Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione a Marco Mengoni.

Print Friendly, PDF & Email