Caso Pertini, Romano Spica (Rocca Presidente): “Non lasciamo sole le donne nei reparti. Urgente ristrutturare modelli sanitari nel Lazio”

“L’emergenza sanitaria di questi anni ci ha dimostrato anche quanto i diritti delle donne durante il parto siano fragili. L’eccessivo interventismo -che troppo spesso sfocia in dinamiche di violenza ostetrica- assieme alla carenza assistenziale, sono problemi concreti a cui la sanità deve far fronte. Impariamo ad ascoltare, a prendere maggiormente in considerazione le richieste delle neomamme. Raccontare, denunciare, modificare i protocolli, pretendere assistenza e adeguate cure: non lasciamo sole le donne nei reparti”. A parlare è Vincenzo Romano Spica, Direttore del Laboratorio Epidemiologia e Biotecnologie Università degli Studi di Roma ‘Foro Italico’, candidato alla Regione nella Lista Civica Rocca Presidente.

“È sempre più urgente e necessario -prosegue Spica- riflettere su quelle che potrebbero essere nuove modalità di intervento, in campo sanitario in generale, tra prospettive di operabilità, valutazione degli strumenti tecnologici di ausilio, interoperabilità del fascicolo tra Regioni e rispetto della normativa della protezione dei dati personali”. E conclude “vogliamo e dobbiamo iniziare un nuovo percorso con modelli di confronto diversi da quelli del passato e in linea con i messaggi di richiesta di collaborazione del Presidente del Consiglio e del Ministero della Salute. Non possiamo continuare a cullarci in un sistema obsoleto che comunica ancora via fax. Occorre prevedere una piattaforma per segnalare suggerimenti e reclami dando risposte in modo trasparente”.

Print Friendly, PDF & Email